Notizie

Una startup tech chiede ad Apple un risarcimento di $200,000: «con Siri Shortcuts ha copiato il nostro logo»

Questo Lunedì, in occasione della WWDC18, Apple ha presentato la sua nuova applicazione Siri Shortcuts per iOS 12. Questa consentirà agli utenti di automatizzare le azioni che compiono più spesso sul proprio smartphone. Ora, è stata intentata una causa contro l’azienda di Cupertino per un presunto “furto” dell’icona proprio per la nuova app.

Apple è stata accusata di aver copiato il logo di una piccola azienda tech chiamata Shift, che utilizza la tecnologia blockchain per creare siti web. Shift ha dichiarato che il logo di Siri Shortcuts include somiglianze a dir poco impressionanti con la sua icona.

Shift chiede dunque ad Apple “di smettere di infrangere la sua proprietà intellettuale” o di pagare 200,000$, ovvero il costo per un rebrand. Un portavoce della startup ha dichiarato: «È assolutamente incredibile che Apple, l’azienda con più capitale nella storia, un’azienda così attenta al design, abbia dovuto copiare il nostro logo».

L’azienda sostiene inoltre che il logo di Siri Shortcuts stia causando “confusione sul mercato”, vista la forte somiglianza: «I nostri clienti hanno speso e continuano a spendere molto tempo ed energie nell’advertising, e nella promozione del marchio come fonte dell’applicazione scaricabile. […] I clienti devono riconoscere ed associare il marchio Shift come fonte del prodotto».

Notate questa “incredibile” somiglia tra i due loghi? O travate che Shift abbia semplicemente colto l’occasione per farsi un po’ di pubblicità? Dite la vostra nei commenti.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!