Vivo, produttore cinese di smartphone, ha svelato oggi la sua tecnologia 3D per il riconoscimento dei volti. Stando all’azienda, questa sarebbe 10 volte più precisa del Face ID, sistema di autenticazione di iPhone X di Apple.

Vivo ha dichiarato che il suo sistema Time of Flight (TOF) sfrutta 300,000 data point per realizzare una mappatura del volto dell’utente in tre dimensioni. La tecnologia di Apple utilizza invece 30,000 punti di luce infrarossa.

Il sistema TOF, in pratica, calcola il tempo che la luce pulsata emessa impiega a tornare al sensore, una tecnologia che permette di mappare in modo preciso gli oggetti a distanza anche di tre metri. Vivo afferma che tale tecnologia aprirà la strada a “nuove opportunità per il riconoscimento di volti e movimenti, per la fotografia 3D e la realtà aumentata, espandendo le capacità dei dispositivi smart di prossima generazione“.

Vivo ha dato dimostrazione della tecnologia 3D in questione durante il Mobile World Congress di Shanghai. La stessa azienda ha però confermato che passerà del tempo prima che questa venga implementata in un dispositivo commerciale.