iPadMacNotizie

Apple registra nuovi modelli di iPad e Mac in Eurasia

Apple ha registrato nuovi iPad e Mac presso l’Eurasian Economic Commission (EEC) questa settimana, indicando così che novità potrebbero essere vicine. Le registrazioni, scoperte dal sito Consomac, sono legalmente necessarie per ogni dispositivo con crittografia venduto in Armenia, Bielorussia, Kazakistan, Kyrghizistan e Russia.

I cinque modelli di Mac sono A1931, A1932, A1988 e A1990. Gli ultimi tre potrebbero riferirsi al MacBook Pro da 13″ (con e senza Touch Bar) e al MacBook Pro da 15″, mentre i primi due potrebbero essere relativi al rinnovato MacBook da 12″ e ad un potenziale sostituto del MacBook Air.

Secondo i più recenti rumor, Apple dovrebbe presentare nella seconda metà del 2018 un MacBook da 13″ entry-level, in sostituzione dell’ormai quasi dimenticato MacBook Air. Le indiscrezioni sono davvero poche, ma i modelli A1931 e A1932 potrebbero riguardare proprio tale novità.

I codici dei modelli per i nuovi iPad sono invece più difficili da interpretare. Apple dovrebbe lanciare un nuovo iPad Pro nel corso del 2018, caratterizzato da cornici più sottili, un processore più prestante e, soprattutto, dalla True Depth Camera e il relativo supporto al Face ID.

Un aspetto interessante della registrazione presso l’EEC è il riferimento ai sistemi operativi, con macOS 10.13 e iOS 11 indicati per i modelli di Mac e iPad rispettivamente. Sono trapelate voci di una presentazione di nuovi Mac prima del rilascio ufficiale di macOS Mojave, ma il lancio di nuovi iPad prima della release pubblica di iOS 12 sembra altamente improbabile.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!