iPhone 6 e 6S sono stati i modelli più difettosi

14/07/2018

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Secondo un recente studio, basato sulla percentuale di “fallimento” degli smartphone, iPhone 6 e 6S sono stati i modelli di iPhone con più problemi di sempre.

difetto

 

La ricerca condotta da Blancco, una nota società di sicurezza, ha evidenziato come la maggior parte dei problemi legati agli smartphone di casa Apple, sono concentrati perlopiù sui 2 modelli lanciati fra il 2014 e il 2015. La percentuale di “fallimento” legata ad iPhone 6 è di circa il 22% seguita da iPhone 6S con il 16%, fallimento commisurato ai problemi registrati che, contrariamente alle aspettative, sono peggiorati con il procedere degli aggiornamenti.

La maggior parte dei problemi riscontrati sui vari modelli di iPhone, riguardano solitamente le prestazioni di Wi-Fi e Bluetooth ma anche della batteria, che proprio a partire da iPhone 6 hanno costretto Apple, nell’ultimo anno, a fornirne di nuove agli utenti ad un prezzo ridotto.

Apple, nonostante il 22% registrato su iPhone 6, registra una media del 3% tale da non classificarsi come produttore di smartphone più difettosi; il titolo, almeno per il momento, resta ancora nelle mani di Samsung con un 27,4% di problemi che nella maggior parte dei casi trova riscontro in prestazioni, batteria, microfono e fotocamera.

Oltre ad analizzare i difetti degli smartphone, Blancco si è anche soffermata sul tasso di adattamento ai nuovi aggiornamenti da parte degli utenti, segnalando che il 74,3% dei dispositivi attualmente attivi monta iOS 11 e solo un 17,7% iOS 10 quando il 50% degli utenti Android è rimasto fermo a Nougat, aggiornamento ormai vecchio di 2 anni.

 

 

Secondo un recente studio, basato sulla percentuale di “fallimento” degli smartphone, iPhone 6 e 6S sono stati i modelli di…

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.