Dopo TrendForce, anche il sito taiwanese Economic Daily News riferisce che iPhone X di seconda generazione e iPhone X Plus (sono ovviamente nomi provvisori) supporteranno la Apple Pencil.

Nel rapporto, in cui vengono citate fonti vicine alla questione, si legge che il supporto alla Apple Pencil sarà una esclusiva dei modelli OLED, quindi è esclusa la versione “entry-level” con display LCD da 6.1″. Se ciò dovesse avverarsi, si tratterebbe di una grandissima novità per Apple, con i primi iPhone in 11 anni di storia a supportare uno stylus.

Introducendo il primo iPhone nel 2007, il co-fondatore di Apple Steve Jobs affermò (parlando di soluzioni adottate dalla concorrenza) che nessuno avrebbe voluto utilizzare uno smartphone con uno stylus. Al tempo si parlava sì di un dispositivo totalmente rivoluzionario, con display touch, ma l’ottimizzazione degli spazi era un miraggio. Oggi utilizziamo dispositivi full-screen, e l’introduzione di nuove funzionalità abbinate ad uno stylus potrebbe fare certamente comodo.

Tralasciando lo spiacevole caso del Note 7, la serie Galaxy Note firmata Samsung è la conferma che sui dispositivi con display che superano i 6″, lo stylus può rivelarsi molto utile. E proprio come sui Galaxy Note, chi non vuole, non utilizza la S-Pen, quindi ben venga il (vociferato) supporto alla Apple Pencil sui futuri iPhone.