Plex ha oggi annunciato che il suo servizio Plex Cloud chiuderà ufficialmente il 30 Novembre 2018. Si tratta di una soluzione che consente agli utenti di archiviare i propri file multimediali sul cloud, per poi potervi accedere tramite qualsiasi dispositivo supportato, senza le necessità di un server locale.

Fin dal suo lancio, Plex Cloud ha sofferto di alcuni problemi, che hanno portato poi l’azienda ad interrompere l’accesso alla piattaforma a Febbraio per cercare di migliorare l’esperienza utente. Stando a quanto comunicato da Plex, i problemi di Plex Clouds non sono stati risolti:

Abbiamo mirato ad alti standard, e sfortunatamente, dopo molte indagini, non siamo riusciti a trovare una soluzione che potesse offrire un’esperienza eccellente agli utenti Plex Cloud ad un costo ragionevole.

A partire dal 30 Novembre 2018, gli utenti Plex Cloud non potranno più accedere ai server del servizio. La piattaforma funzionava tramite la connessione a servizi come Dropbox, Google Drive e OneDrive, quindi tutti i contenuti continueranno ad essere disponibili tramite questi.