Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

L’Apple Watch Serie 4 avrà due enormi mancanze in Italia: non farà gli ECG (elettrocardiogramma) e non avviserà sulle irregolarità cardiache
Apple Watch

L’Apple Watch Serie 4 avrà due enormi mancanze in Italia: non farà gli ECG (elettrocardiogramma) e non avviserà sulle irregolarità cardiache 

Oltre a tutte le difficoltà che avremo in Italia con l’utilizzo della versione Cellular dell’Apple Watch Serie 4, per via del monopolio di Vodafone, dovete sapere che anche quest’anno il nuovo orologio sarà un po’ castrato in Italia rispetto agli Stati Uniti. Alcune delle funzioni che avete visto durante la presentazione infatti, non saranno disponibili nel nostro Paese.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

ECG – Elettrocardiogramma

E’ una funzione davvero molto carina che sostanzialmente permette di avere i grafici a mò di elettrocardiogramma sul nostro dispositivo con una trascrizione minuziosa dei risultati anche su iPhone e la possibilità di condividerli con un medico in formato PDF. L’Apple Watch Serie 4 è il primo dispositivo commerciale che riesce a fare qualcosa del genere e la caratteristica fa un po’ gola a tutti. Quello che dovete sapere a riguardo però, sicuramente non vi piacerà:

La FDA (l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici) ha dato la sua benedizione a questa funzione ma non la sua totale approvazione. C’è una differenza infatti nel processo di revisione delle apparecchiature che passano sotto l’analisi della FDA: alcune ottengono il bollino “approved” altri vengono contrassegnati con un più semplice “cleared“. A questa categoria appartengono i dispositivi che non possono arrecare danni agli individui ma che comunque offrono risultati con una validità relativa, che andrà comprovata da strumenti più professionali in quanto non possono affatto sostituirli o compensarli in alcun modo. Altri dispositivi “cleared” sono ad esempio i test di gravidanza che non causano danni ma non sono affidabili al 100%. L’Apple Watch ha ottenuto anche la dicitura “de novo” che si applica soltanto a dispositivi con funzioni che non hanno precedenti o che non sono possibili su altre apparecchiature simili.

Chiarita questa sottile differenza, nessuno di noi (probabilmente) ha mai pensato che un Apple Watch potesse sostituire un’apparecchiatura professionale. In clinica infatti per ottenere un ECG vengono utilizzati tantissimi elettrodi posizionati in diverse zone del torace e del corpo affinchè possano captare per bene tutti gli impulsi provenienti dal cuore. Sull’Apple Watch verranno sfruttati due anelli metallici che creano un piccolo corto circuito, ovvero un leggerissimo impulso elettrico che arriva al cuore e torna indietro attraverso il braccio. La corona digitale sarà capace di registrare i risultati e a tracciare le curve dell’ECG.

1. La cosa che vi farà rimanere male non è tanto che l’ECG non partirà di default all’interno dell’Apple Watch Serie 4 con watchOS 5. Tale funzione infatti arriverà entro la fine del 2018 (verso Natale). La notizia più brutta è che funzionerà soltanto negli Stati Uniti quindi l’Italia è esclusa! In futuro verrà estesa ad altri Paesi quindi le non possiamo far morire le speranze però di sicuro non potremo utilizzarlo molto presto. Resterà da verificare se cambiando Paese nelle Impostazioni e scegliendo Stati Uniti, vedremo comparire anche l’applicazione ECG oppure no. Alla fine dei conti è probabile che lo stratagemma possa funzionare, un po’ come avviene con l’applicazione Apple News, ma non possiamo assicurarvelo.

  • L’elettrocardiogramma eseguito da Apple Watch (secondo il sito ufficiale) potrà essere eseguito solo su utenti dai 22 anni in sù.

Rilevamento di un ritmo cardiaco irregolare

Un’altra bella funzione del nuovo Apple Watch Serie 4  è la sua capacità di tracciare automaticamente il battito cardiaco e di studiare i dati ottenuti per rilevare i ritmi cardiaci irregolari (noti come aritmie / fibrillazione atriale) oppure i battiti cardiaci insolitamente alti / bassi che potrebbero essere segni di una condizione di salute grave. L’app segnalarà inoltre se il battito aumenta o scende sotto una soglia specificata. Molte persone hanno questo tipo di patologie ma non se ne accorgono finchè non è troppo tardi, perchè spesso non riconoscono i sintomi oppure semplicemente non li avvertono e di conseguenze le patologie non vengono diagnosticate nè curate. Apple Watch Series 4 è stato progettato con la capacità di controllare lo stato del cuore e di avvisare automaticamente l’utente tramite una Notifica Push. In questo modo l’utente ne prende atto e può sottoporsi ad una visita medica.

2. Ebbene nel comunicato ufficiale c’è scritto (tra le note in piccolo): Le notifiche per le anomalie del ritmo cardiaco saranno disponibili nell’arco di quest’anno (solo USA). Quindi anche in questo caso, la funzione non sarà disponibile fin da subito, ma arriverà con un aggiornamento software verso la fine dell’anno. Quel che è peggio è che arriverà soltanto negli Stati Uniti, almeno all’inizio. In Italia potrebbe arrivare più tardi.

Effettivamente nel sito ufficiale Apple Italia, nella sezione “Salute” manca proprio tutta la parte che pubblicizza l’EGC, quindi la funzione non viene nemmeno citata perchè non sarà presente (almeno per un bel po’ di tempo). Per quanto riguarda la funzione delle notifiche su battito cardiaco irregolare invece, il sito italiano spiega perfettamente il tutto, con tanto di immagini quindi tra le due quest’ultima è più probabile che possa arrivare anche in Italia nel giro di qualche mese.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.