Spotify ha pubblicato quest’oggi i risultati finanziari del terzo trimestre del 2018, annunciando che gli abbonati paganti per il suo servizio di streaming musicale sono cresciuti a 87 milioni e gli utenti attivi mensili totali – inclusi coloro che hanno sottoscritto il piano gratuito – ora sono circa 191 milioni. Si tratta di un incremento davvero significativo se pensiamo che, soltanto lo scorso luglio, gli abbonati a pagamento erano 83 milioni e gli utenti attivi mensilmente 180 milioni.

In termini di crescita anno su anno, il numero degli abbonati paganti è cresciuto del 40% rispetto al 2017. Tale aumento è dovuto anche alla promozione massiccia che Spotify ha fatto dei suoi numerosi pacchetti multi-partner, offerte competitive che hanno, tra l’altro, contribuito a far diminuire il tasso di abbandono da parte degli utenti.

Spotify, si sa,  è in competizione con Apple Music per cercare di raggiungere più abbonati possibile e, al momento, sta ancora vincendo in termini di abbonamenti a pagamento. Gli ultimi dati aggiornati relativi ai sottoscrittori di Apple Music risalgono all’aprile 2018 e parlano di 40 milioni di utenti. Sebbene Apple Music non offra un piano gratuito come Spotify, sommando gli utenti che hanno attivato la prova gratuita di tre mesi a quelli che hanno sottoscritto un piano a pagamento, il servizio di Apple ha raggiunto oltre 50 milioni di abbonati nel maggio 2018. Questi numeri però si riferiscono agli utenti paganti a livello globale.

Lo stesso discorso sembra non valere negli Stati Uniti. Secondo un rapporto emerso durante l’estate, infatti, Apple Music era in testa rispetto a Spotify per quanto riguarda gli abbonamenti a pagamento. In America, infatti, sia Apple Music che Spotify hanno dichiarato di aver raggiunto 20 milioni di abbonati paganti ma, stando a quanto divulgato da fonti autorevoli, Apple sembrava essere “un po’ più avanti” del suo diretto rivale. Ad oggi, però, non sappiamo se le cose siano cambiate o meno.

Guardando al quarto trimestre del 2018, Spotify si aspetta che gli abbonati paganti arrivino ai 93-96 milioni di utenti, mentre gli utenti attivi mensili dovrebbero raggiungere, e forse oltrepassare, i 200 milioni.