Apple

Qualcomm potrebbe aver finanziato delle notizie false e negative per far crollare Apple

Qualche settimana fa Bloomberg ha riportato una notizia che è stata poi fortemente smentita da Apple, l’FBI e tante altre autorità. Si parlava di spyware del governo cinese installati all’interno dei server iCloud a cui poi ha fatto seguito la notizia di Facebook che invitava tutti i dirigenti ad abbandonare l’iPhone a favore di Android. Tutte queste notizie si sono rivelate false ed ora non sappiamo se continuare a credere alle voci che le testate stanno pubblicando in questi giorni su Apple.

tim cook

La notizia di oggi vede protagonista Qualcomm ed è alquanto grave perchè vengono fatte delle diffamazioni che potrebbero costare un giro in tribunale ed una bella multa, come minimo.

Secondo questo report, sia Facebook che Qualcomm si sarebbero rivolte alla Definers Public Affairs per diffondere le notizie negative su Apple che girano in quest’ultimo periodo. Proprio l’altro giorno ho scritto un articolo in cui parlavo del pessimismo che gira intorno ad Apple in questi ultimi mesi dell’anno che sta portando il titolo ad un crollo in borsa nonostante i nuovi prodotti presentati.

A quanto pare, questo crollo e questo pessimismo sono stati veicolati e studiati a tavolino. Qualcomm avrebbe pagato un’azienda per diffondere notizie false e negative per fare in modo che Apple iniziasse ad avere un crollo.

La battaglia legale con l’azienda di Cupertino sta raggiungendo nuovi livelli e si inizia a giocare sporco. Non aspettiamoci una risposta da parte di Qualcomm che confermi la veridicità di questa notizia perchè in quel caso i guai legali si moltiplicherebbero. Voi cosa ne pensate?

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!