Samsung si è ufficialmente scusata con i dipendenti che hanno riportato seri problemi di salute e malattie dopo aver lavorato nelle fabbriche che producono semiconduttori e display.

fabbriche

L’azienda non ha ammesso che lavorare in queste fabbriche sia la causa diretta delle malattie, tuttavia ha previsto dei compensi e dei risarcimenti per diversi individui che ne sono stati affetti. Come sappiamo, Samsung è il principale fornitore di display ma anche di altri componenti utilizzati da Apple per gli iPhone.

Come riportato da NPR, questo riconoscimento e le scuse di Samsung hanno richiesto più di 10 anni. Ecco quanto condiviso dal presidente ed amministratore delegato di Samsung nella divisione Device Solutions, Kinam Kim:

I nostri cari colleghi e le famiglie hanno sofferto a lungo ma Samsung Electronics non è riuscita ad occuparsi della questione prima d’ora. Adesso l’azienda ha completamente gestito i potenziali rischi per la salute nelle linee di produzione di display e chip

Dozzine di impiegati Samsung hanno riportato malattie serie, che conducono alla morte. Cancro, leucemia e tanto altro ancora. Alcuni sono già morti.

Il risarcimento totale sarà di circa 130.000$ per ogni ex o attuale dipendente che soffre di malattie legate al lavoro, se quest’ultime vengono attribuite all’esposizione da sostanze chimiche dannose utilizzate in passato nelle fabbriche.

Samsung prenderà in considerazione un risarcimento per i dipendenti che hanno lavorato presso l’azienda per almeno 1 anno a partire dal 1984 e le domande di risarcimento resteranno aperte almeno fino al 2028.

NPR fa notare che il numero ufficiale dei lavoratori colpiti è ancora sconosciuto ma un gruppo di difesa chiamato “Sharps”, ha affermato di aver trovato 319 vittime, 117 delle quali morte a partire da Giugno di quest’anno.

Per quanto riguarda Apple, ogni anno l’azienda pubblica un rapporto sulle condizioni di lavoro ma non effettua mai report a così lungo termine sulla salute degli operai e gli ex operai.