Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Con iOS 12.2 beta, Safari introduce il nuovo Intelligent Tracking Prevention
Notizie

Con iOS 12.2 beta, Safari introduce il nuovo Intelligent Tracking Prevention 

La versione di Safari, presente in iOS 12.2 beta e Safari 12.1 per macOS High Sierra e Mojave introducono una versione aggiornata della tecnologia Apple “Intelligent Tracking Prevention” che integra funzioni ancora più avanzate che permettono di tutelare la privacy degli utenti su Internet e sui diversi Social.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Intelligent Tracking Prevention

La nuova versione dell’Intelligent Tracking Prevention 2.1 limita la memorizzazione dei cookie, lato client, a soli sette giorni. Come confermato sul blog WebKit di Apple, dopo questo periodo i cookie scadono, offrendo quindi in termini di privacy una sicurezza maggiore.

Questa funzione oltre che per gli utenti, è utili anche per gli sviluppatori; infatti permette di ridurre l’impatto sulla memoria di Safari, rendendo inoltre l’Intelligent Tracking Prevention compatibile con diverse piattaforme.

Apple ritiene che la privacy sia un diritto umano fondamentale e che gli utenti non debbano essere rintracciati sul Web senza il loro consenso. Intelligent Tracking Prevention è stato abilitato per impostazione predefinita per tutti gli utenti fin da quando è stato rilasciato nel 2017 e ha impedito agli utenti di essere monitorati da terze parti con cui non erano coinvolti. ITP è stato migliorato da allora in risposta ai tracker che abusavano delle tecnologie web per tracciare gli utenti e, a Safari sono state aggiunte funzionalità di privacy aggiuntive predefinite, come le difese dei fingerprinting del browser.

L’introduzione di ITP 2.1 coincide con la rimozione da Safari del supporto per la funzione Do Not Track (DNT). Apple ha supportato il progetto DNT a partire dal 2011, ma da allora, la stragrande maggioranza dei siti Web purtroppo non hanno modificato il proprio comportamento in risposta alla richiesta del DNT.

 

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.