Guide

iTunes è morto: Ecco come sincronizzare l’iPhone con macOS Catalina e come effettuare i Backup

Con una vena piuttosto comica, Apple ha annunciato la fine di iTunes che ormai era diventato davvero troppo pieno di funzioni e troppo macchinoso nell’utilizzo. In sostituzione di iTunes sono nate diverse applicazioni distinte come Musica, Podcast ed Apple TV.

Tra le funzioni di iTunes tuttavia, c’era quella che permetteva agli utenti di sincronizzare l’iPhone, effettuare i backup ed aggiornare o ripristinare il firmware. Come faremo adesso a svolgere queste funzioni?

Niente di più semplice. D’ora in avanti, ovvero a partire da macOS Catalina ed iOS 13, l’iPhone verrà riconosciuto dal Mac come una sorta di disco esterno. Avete presente cosa succede quando collegate una pennetta USB al computer?  Sarà esattamente la stessa cosa per iPhone.

macos catalina sincronizzazione iphone

Basta collegarlo con un cavetto e troveremo la sua icona all’interno della barra laterale sinistra di una qualsiasi finestra del Finder, sotto la scheda “Posizioni”. Potremo anche “espellere” il dispositivo con un click.

Toccando il nome del nostro iPhone, visualizzeremo una schermata che ci è molto familiare perchè sarà uguale a quella presente in iTunes. Attraverso questa pagina potremo aggiornare il dispositivo, ripristinarlo, effettuare i backup, la sincronizzazione e tanto altro ancora.

macos catalina sincronizzazione iphone

Ci troviamo di fronte ad una primissima beta ma tutto questo funziona già egregiamente con la massima velocità e fluidità, il che ci da un senso di “leggerezza” davvero molto gradevole rispetto a prima.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!