iPhone 11

LG accelera la produzione delle fotocamere a triplo obiettivo per gli iPhone 2019

LG ha aumentato la produzione delle fotocamere a triplo obiettivo per gli iPhone 2019, secondo un rapporto sulla catena di approvvigionamento.

PUBBLICITÀ

Il rapporto afferma che la società, che è il principale fornitore di Apple per i moduli delle fotocamere, abbia quadruplicato il suo organico durante l’estate.

Fonti del settore di ETNews affermano che il dipartimento aziendale della soluzione ottica ha assunto un gran numero di lavoratori nel secondo trimestre, da 200 a fine marzo a 880 a fine giugno. Poiché si ritiene che Apple sia il principale cliente di LG Innotek, si presume che i nuovi dipendenti siano coinvolti nella produzione di moduli per fotocamere.

L’aumento dell’occupazione segue i precedenti schemi dell’azienda per i lavoratori a breve termine, dove nel 2018 il numero dei dipendenti è passato da 612 a marzo a 1.275 a fine giugno.

Il tempismo sembra andare di pari passo con altri fornitori Apple, che aumentano il numero di dipendenti in vista di cicli di produzione completi. Ad esempio, il partner di assemblaggio Foxconn ha iniziato a reclutare più personale a luglio, oltre a offrire premi in denaro ai dipendenti esistenti per rimanere in azienda.

iPhone 11

Nel terzo trimestre del 2018, LG ha guadagnato $ 1,91 miliardi nelle vendite e $ 107 milioni nell’utile operativo, rendendolo la migliore performance del terzo trimestre nella storia dell’azienda e portando a un fatturato annuo di $ 6,59 miliardi. Non è noto quanto di questo sia attribuito ad Apple, ma è probabile che una parte significativa sia derivata dai moduli della fotocamera di iPhone.

Gli iPhone 2019 dovrebbero avere tre fotocamere sul retro anziché due, mentre il successore dell’iPhone XR verrà aggiornato da una a due fotocamere. Le attuali speculazioni suggeriscono che la terza fotocamera sarà un obiettivo ultra-wide.

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button