Apple

Trovati riferimenti ad un visore AR di Apple all’interno di iOS 13 GM

L’evento Apple ha lasciato ben poco spazio alle innovazioni. I nuovi iPhone hanno ben poco di nuovo, così come i nuovi Apple Watch ed il “nuovo” iPad.

Le reali innovazioni dovrebbero arrivare nel 2020 con un iPhone completamente aggiornato, l’introduzione del supporto alla rete 5G, la ricarica wireless bidirezionale, un nuovo design e tanto altro ancora. Oltre agli smartphone, il prossimo anno verranno introdotti nuovi dispositivi che permetteranno ad Apple di entrare in nuove categorie: il primo sarà l’Apple Tag, di cui abbiamo già parlato più volte e per il quale sono state trovate tracce inequivocabili all’interno di iOS 13.

Il secondo dispositivo invece, sarà un visore e ne siamo così certi perchè ci sono chiari riferimenti all’interno della versione GM di iOS 13 rilasciata ieri sera.

visore apple

Steve Troughton-Smith ha trovato il framework StarBoard all’interno del firmware che sarà dedicato completamente al funzionamento di questo visore. Non saranno occhiali indossabili in qualsiasi momento ma sarà un visore “tradizionale” simile al Daydream di Google.

Attraverso questo visore potremo controllare le applicazioni AR, giocare ed interagire con quello che viene creato dal processore dello smartphone. StarBoard include le estensioni che supportano la nuova modalità AR e, all’interno della GM di iOS 13 è stato trovato il file “Readme” che include una descrizione dettagliata sull’esecuzione di queste specifiche applicazioni AR anche senza disporre del visore Apple.

Dovremo attendere ancora qualche mese prima di queste novità.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!