MacNews

IBM: i dipendenti che usano il Mac hanno il 22% di probabilità in più di superare le aspettative rispetto a quelli che usano Windows

Inoltre generano più ricavi di vendita e necessitano di meno supporto tecnico.

Uno studio IBM presentato il 12 novembre ha rivelato che i dipendenti che utilizzano i Mac hanno il 22% in più di probabilità di superare le aspettative nelle revisioni delle prestazioni rispetto agli utenti Windows.

Come riportato da AppleInsider, il CIO Fletcher Previn di IBM ha presentato lo studio e ha dichiarato:

“Lo stato dell’IT è un riflesso quotidiano di ciò che IBM pensa e sente dei suoi dipendenti. L’ho già detto, quando è diventato giusto vivere come i Jetson a casa, ma i Flintstones al lavoro? Miriamo a creare un ambiente produttivo per i dipendenti IBM e migliorare costantemente la loro esperienza lavorativa, ed è per questo che abbiamo introdotto il nostro programma di scelta dei dipendenti ai dipendenti IBM nel 2015. “

Mac

Nel 2015, IBM ha offerto ai dipendenti la possibilità di scegliere un computer Mac per lavoro anziché Windows. Lo studio copre circa 200.000 dispositivi sin dall’inizio del programma Mac @ IBM.

I dipendenti che utilizzano i Mac non avevano solo maggiori probabilità di ottenere risultati migliori nelle singole recensioni, ma hanno anche generato ricavi maggiori del 16% durante la generazione di accordi di vendita.

In termini di soddisfazione professionale complessiva, IBM ha riferito che gli utenti Mac avevano il 17% in meno di probabilità di lasciare l’azienda rispetto agli utenti Windows e solo il 5% degli utenti sentiva la necessità di richiedere software aggiuntivo, rispetto all’11% per Windows.

Non solo, i Mac si sono dimostrati più economici, in quanto IBM ha scoperto che è necessario un team di soli sette ingegneri per la manutenzione di 200.000 Mac, rispetto ai 20 per lo stesso numero di PC Windows. Il 98% degli utenti Mac ha trovato semplice la migrazione durante l’installazione, rispetto all’86% degli utenti che si spostano da Windows 7 a Windows 10. A quanto pare, gli utenti Windows avevano cinque volte più probabilità di richiedere supporto in loco rispetto agli utenti Mac.

All’inizio di quest’anno Jamf ha pubblicato uno studio che mostrava l’affidabilità come la ragione principale per cui gli utenti preferivano lavorare su un Mac piuttosto che su un PC.

Già nel 2015, IBM aveva chiarito che offrire ai dipendenti la scelta dei Mac sul posto di lavoro aveva notevolmente ridotto i carichi di lavoro del supporto tecnico. Sembra abbastanza difficile pensare che, quando si considera la revisione delle prestazioni, i ricavi delle vendite e la soddisfazione del lavoro, semplicemente usare un Mac al posto di Windows potrebbe essere un fattore così determinante. O lo è? Un dispositivo diverso potrebbe davvero avere un impatto così grande sulle prestazioni dei dipendenti?

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!