PUBBLICITÀ
Apple

Apple incoraggia i dipendenti Apple Park a lavorare da casa a causa del coronavirus

La società suggerisce ai dipendenti aziendali di Cupertino di lavorare da casa durante l'epidemia di coronavirus

Apple ha suggerito ai dipendenti di lavorare da casa a causa delle preoccupazioni per l’epidemia di coronavirus, riferisce Mark Gurman di Bloomberg.

Ulteriori dettagli sulla politica non sono chiari in questo momento. Molte divisioni di Apple potrebbero avere difficoltà a svolgere il proprio lavoro in remoto in modo efficace, motivo per cui questa è una raccomandazione piuttosto che un obbligo in questa fase. La società deve ancora confermare le disposizioni pubblicamente.

Ieri, i consigli del dipartimento di sanità pubblica di Santa Clara hanno dato istruzioni alle società della Silicon Valley di “considerare l’uso delle opzioni di telelavoro per i dipendenti“. Quindi, forse il rapporto di oggi proviene dall’attuazione da parte di Apple della guida alla salute.

Lo stesso avviso diceva anche che le aziende dovrebbero ridurre al minimo o cancellare “grandi riunioni e conferenze di persona“. Apple ha già annunciato che non parteciperà più a SXSW, dove aveva programmato il debutto delle anteprime dei prossimi tre programmi Apple TV +.

Tuttavia, la società non ha ancora commentato il suo piano per il WWDC, che in genere attira 5.000 sviluppatori Apple da tutto il mondo per una conferenza di una settimana che si tiene a giugno.

Apple si unisce ad altri titani della tecnologia come Amazon, Google, Facebook, Twitter e Microsoft nell’adottare programmi di lavoro remoti sulla scia dell’epidemia di coronavirus.

In Italia finora, ci sono 5.883 casi e 233 morti. In tutto il mondo, si ritiene che il numero di casi abbia superato i 100.000.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button