Apple Music

Apple Music sigla nuovi accordi pluriennali con le più grandi etichette discografiche del mondo

Apple ha siglato nuovi accordi con alcune delle più grandi etichette discografiche del mondo per Apple Music

Apple Music ha siglato nuovi accordi per i brani delle principali etichette discografiche che includono Universal Music, Sony Music e Warner Music, riferisce Financial Times.

Con questi nuovi accordi in atto, che, secondo il rapporto, sono stati firmati nel corso degli ultimi mesi, significa che la musica di artisti mega-popolari sarà ancora disponibile su Apple Music per il prossimo futuro. Apple dovrà firmare ulteriori accordi in futuro, ma, almeno per ora, questi artisti e la loro musica saranno disponibili sul servizio di streaming.

Tuttavia, c’è un problema. Se ricorderete, ci sono stati rumors l’anno scorso che suggerivano che Apple stesse lavorando alla creazione di un pacchetto che includesse Apple Music, Apple TV + e Apple News + in una singola quota di abbonamento mensile. Sulla base di questo ultimo rapporto, le offerte firmate da Apple non includono alcun termine per offrire questo tipo di pacchetto.

Quindi, almeno per ora, non dovremmo aspettarci che Apple rilasci il bundle con questi servizi.

Spotify è stato in trattative di licenza con Universal Music e Warner Music per circa un anno e le etichette discografiche hanno esteso gli accordi esistenti su base mensile, mentre lavorano per concordare nuovi termini.

A partire dalla scorsa estate, Apple Music aveva 60 milioni di abbonati paganti. Da allora Apple non ha rilasciato dati aggiornati, ma Spotify ad ottobre ha dichiarato di avere 113 milioni di abbonati paganti.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button