Apple

La Francia multa Apple per comportamenti anticoncorrenziali

L'autorità competitiva francese ha multato Apple e due dei suoi grossisti locali per pratiche relative ai prezzi che rappresentavano una violazione dell'antitrust.

Oggi, Apple ha ricevuto una multa di $ 1,1 miliardi dalla Francia. Le autorità francesi hanno affermato che la società ha creato accordi illegali all’interno della sua rete di distribuzione e abusi di “dipendenza economica” di rivenditori indipendenti.

La decisione viene dalle autorità francesi garanti della concorrenza dopo molti anni di indagini. Oltre alla multa di Apple, sono state anche inflitte multe a due grossisti locali per aver concordato illegalmente i prezzi.

La multa si basa sulle relazioni di Apple con i due grossisti, Tech Data e Ingram Micro. Tali distributori sono stati multati rispettivamente per 76,1 milioni di euro e 62,9 milioni di euro.

Il regolatore francese afferma che Apple e i grossisti avevano concordato di non competere tra loro, fissando effettivamente i prezzi.

Si tratta di una somma da record per la Francia, anche se il valore della multa è per molti anni di presunta negligenza. Apple ha dichiarato alla CNBC che “la decisione dell’autorità francese garante della concorrenza è scoraggiante. Si riferisce alle pratiche di oltre un decennio fa e scarta 30 anni di precedenti legali su cui tutte le società francesi fanno affidamento. Non siamo assolutamente d’accordo con loro e prevediamo di fare appello.

Questa è la seconda multa francese in altrettanti mesi. A febbraio, Apple è stata multata per 25 milioni di euro per la debacle della limitazione della batteria dell’iPhone, che è stata vista come una forma di “obsolescenza forzata” a causa della scarsa comunicazione della società su come aveva cambiato le sue politiche software.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button