iPhone SERecensioni

Recensione iPhone SE 2020: l’iPhone ideale… ma solo per chi deve cambiare un vecchio iPhone

Ecco la nostra Recensione sul nuovo iPhone SE 2020, uno smartphone vecchio fuori ma rinnovato al suo interno (almeno in parte). E' potente, ma è adatto al 2020 o si torna troppo indietro? Esaminiamo tutti gli aspetti in questo articolo per capire se vale la pena o meno acquistarlo e a chi è indirizzato

Il 15 Aprile, Apple ha presentato il nuovo iPhone SE, edizione 2020 di un fortunato smartphone presentato per la prima volta nel 2016.

Proprio come il suo predecessore, anche questo modello ha un design vecchio ma un hardware rinnovato, almeno in parte. Queste caratteristiche permettono al dispositivo di avere un prezzo più basso rispetto ai modelli di ultima generazione ma anche di quella precedente.

Recensire nel 2020 uno smartphone del genere non è facile a meno che non si vogliano ripetere le solite cose dette per ben 4 anni di fila, perché questo iPhone è davvero molto simile all’iPhone 6, 6S e 7 dal punto di vista del design ed è identico all’iPhone 8 per tutte le altre caratteristiche ad eccezione del chip A13.

Come ormai saprete, le mie recensioni non sono uguali a tutte le altre o quelle che trovate su YouTube.

La recensione sarà quanto più oggettiva possibile ma terrà comunque conto del mio punto di vista. Potrebbe pertanto risultare impopolare, perché sono convinto che questo iPhone andrà bene e venderà molto, vuoi per il periodo storico che stiamo vivendo, vuoi per le abitudini o per la fetta di utenza alla quale si rivolge, tuttavia a me risulta impossibile promuoverlo a pieni voti.

Ha diversi punti a suo favore dove raggiunge un buon punteggio ma poi la media viene abbassata da altri aspetti inevitabili. Analizziamo la situazione punto per punto.

Unboxing

Design

Il retro di questo iPhone è bellissimo, è perfino più bello dell’11 Pro vista la fotocamera singola che occupa pochissimo spazio al posto dell’ingombrante quadrato rialzato.

E’ composto da una superficie liscia, ricoperta da un vetro lucido, colori lucenti e largamente apprezzati: il bianco è davvero candido (molto più bello dell’iPhone 8), poi c’è il nero ed un bellissimo rosso Product (RED). Troviamo l’elegante logo Apple al centro del dispositivo anziché nella parte superiore come i modelli precedenti e, nella versione americana, non ci sono nemmeno il marchio CE e quello del riciclo nella parte inferiore. Bello!

 

Purtroppo girando il telefono le cose cambiano radicalmente. La parte frontale é assolutamente no!

Siamo d’accordo che questo telefono sia nato per essere l’iPhone più economico di tutti ma senza ombra di dubbio si poteva fare un lavoro diverso. Se ci togliamo un attimo i paraocchi e guardiamo fuori dall’ecosistema Apple, quest’anno Huawei ha lanciato la gamma P40 ed oltre ai modelli più costosi c’è anche un P40 Lite E a soli 199€. Un prezzo davvero irrisorio ma questo smartphone ha un design moderno, al passo con i tempi, un display senza bordi, nemmeno quello per la fotocamera che occupa soltanto un cerchietto in mezzo allo schermo. Ha 3 fotocamere sul retro, 4gb di ram con 64gb di memoria e per quanto io possa infinitamente amare e preferire iOS rispetto ad altri sistemi operativi, non si può certamente rimanere cechi.

Lo smartphone poi è sicuramente “plasticoso” e realizzato con materiali meno costosi, resta comunque un esempio (tra i tanti che potrei fare) a sostegno della possibilità di avere un design più moderno ad un prezzo comunque contenuto. A parità di prezzo, possiamo dire che esistono Android da almeno 499€ che risultano decisamente migliori.

L’iPhone SE è destinato a chi ha meno dimestichezza con gli smartphone, a “chi vuole iniziare”, ai nostri genitori o chi ha poche esigenze e pertanto non necessita di pagare oltre 1000€ per un iPhone “Pro” che poi non sfrutterebbe al massimo. A tutto questo però bisogna anche dire che alle stesse persone potrebbe benissimo bastare uno smartphone Android economico! Ed in questo caso lo pagherebbero ancora meno ottenendo un design 6 anni più moderno!

Da parte di Apple non c’è stato alcuno sforzo. L’azienda vuole attrarre a sè nuovi utenti ed una nuova fascia di clienti ma vuole farlo senza il minimo impegno e saranno sicuramente in tanti a rispondergli in maniera positiva soltanto per il potere mediatico e per quello che l’azienda ha costruito anni fa intorno al suo marchio.

Con l’iPhone SE 2020, Apple non fa altro che riciclare gli avanzi degli iPhone 8 invenduti e a questo punto i 499€ passano dall’essere un prezzo abbordabile ad un prezzo eccessivo perchè la produzione costa davvero poco all’azienda e la stessa non ha dovuto sostenere tutti i costi per gli studi ingegneristici, i test, lo sviluppo di un apposito processore, gli stampi e così via. Se le altre aziende sfornano nuovi design a 199€ non vedo perchè Apple non possa fare altrettanto o altrimenti adeguare ulteriormente il prezzo.

Sono sicuro che molte persone non la penseranno come me, iniziando proprio dall’interno del mio nucleo familiare dove mia sorella preferisce gli iPhone di dimensioni ridotte e con tasto Home rispetto alla nuova lineup che inizia con iPhone X. Tuttavia, a differenza di altri, gli iPhone che recensisco li acquisto personalmente e di conseguenza non sono obbligato a parlarne per forza bene o seguendo delle linee guida. Quindi dò per assunto che se state leggendo la mia recensione è perché volete conoscere la mia opinione anziché leggere un riassunto delle caratteristiche già esposte sul sito ufficiale. 

L’iPhone ideale ma non lo smartphone ideale

Attenzione però: l’iPhone SE nel complesso mi piace, penso davvero che per un determinato pubblico sia l’iPhone ideale ma non lo smartphone ideale.

Non a tutti serve necessariamente un iPhone e la categoria di utenza alla quale è indirizzato questo smartphone potrebbe acquistare anche un Android più economico ma con caratteristiche simili o superiori (almeno sulla carta).

La vera forza degli iPhone sta in iOS e questa è una cosa non cambierà. Ma conosco davvero tante persone che con iOS non sanno nemmeno scaricare nuove app dall’AppStore per cui dico soltanto che bisogna valutare bene… che esistono anche alternative.

Hardware

Dopo il design passiamo all’hardware. Qui l’iPhone SE viene promosso perchè monta un potentissimo chip A13, lo stesso degli iPhone 11 Pro, ha 3GB di RAM rispetto ai 2GB dell’iPhone 8 (uno in meno rispetto ad iPhone 11 Pro) ed ha uno schermo più piccolo, quindi un minor numero di pixel e minori consumi.

Anche se troviamo lo stesso chip A13 degli ultimi Pro però, i punteggi dopo i primi benchmark risultano inferiori a quelli di iPhone 11, tuttavia questo non è un problema perché la potenza non è certo una cosa che manca a questo telefono.

La batteria invece non è un granché… se ricordate gli iPhone più datati avevano grossi problemi con la durata della batteria ed anche qui troviamo una 1821 mAh, decisamente più piccola di una 3110 mAh che troviamo su iPhone 11. Inizialmente, con il prodotto nuovo, non dovrebbero esserci troppi problemi ma è probabile che dopo uno/due mese di utilizzo, si inizierà ad avere difficoltà ad arrivare a sera. A questo punto torneranno necessarie le batterie esterne oppure il Battery Case di Apple che sebbene non risulti ufficialmente compatibile, alla fine vi possiamo dire che funziona anche su iPhone SE.

La fotocamera singola fa buone foto, ancora una volta sufficienti ed in linea con le esigenze di una clientela che non ha bisogni troppo elevati o quanto meno non ha esigenze semi-professionali. Le foto risultano leggermente migliori rispetto ad iPhone 8 per via del processore e l’intelligenza artificiale in grado di svolgere più operazioni in meno tempo sull’iPhone SE, però i componenti sono gli stessi. Migliora anche la modalità ritratto con una serie di dettagli sulla carta che eviterò di elencare perchè nella vita reale non è che si notino così tanto e probabilmente non sono nemmeno così importanti. 

Lo schermo

Lo schermo è un LCD da 4,7 pollici. Anche qui si poteva fare di più, è esattamente lo stesso dell’iPhone 8 ed è stato superato da un bel po’ di tempo. Tuttavia, grazie alle sue dimensioni risulta molto comodo nell’utilizzo con una sola mano. Tornare indietro da un iPhone 11 Pro o un “Max” all’iPhone SE fa un certo effetto soprattutto quando si guarda lo schermo e si utilizzano le applicazioni su questo schermo. Sembra quasi un giocattolino, così piccolo, così retró… così brutto.

Al tasto home ci si riabitua subito ma non alle gestures. Cercherete infatti di richiamare continuamente il centro di controllo trascinando la schermata dall’alto anziché il contrario, o di chiudere le app con uno swipe e passare a quella precedente con un altro gesto della mano.

Esperienza d’uso

Il lancio del primo iPhone ha rivoluzionato il mondo perché ha introdotto lo schermo capacitivo multi-touch che portava un’esperienza d’uso senza precedenti e che ha fatto innamorare tutti. Abbiamo poi avuto un’altra -piccola- rivoluzione, caratterizzata dalle gestures per eseguire svariate azioni in maniera rapida e senza tasti fisici. Questa evoluzione con Apple è avvenuta nel 2017 e in molti la utilizzano e la apprezzano da 3 anni. Tornare ad utilizzare iPhone SE oggi, non solo ci riporta indietro di 3 anni (che è già tanto) ma fa retrocedere anche l’intera esperienza d’uso che abbiamo ormai assimilato così bene, al punto tale che risulterà scomodo da utilizzare.

Ovviamente questo è un discorso che vale per chi “è già andato avanti”, ma se invece non avete mai provato un iPhone X o successivo, allora tutte queste sensazioni non le avrete e riuscirete ad apprezzarlo. Per questo motivo ribadisco il fatto che questo iPhone è destinato soltanto a chi ha giá un iPhone .. ma un iPhone datato e che ormai va cambiato.

Conclusione

Ottimo, fantastico e superlativo se avete un iPhone 6/6s/7 o chiaramente altri modelli precedenti. Anche se simile all’iPhone 8, ricordiamo che al lancio questo smartphone aveva un prezzo altissimo rispetto a quello che ha oggi l’iPhone SE (il quale risulta anche migliore). Se vi piace l’ecosistema Apple e volete continuare ad utilizzarlo, vuoi per semplicità, vuoi per abitudine o per tutto quello che permette di fare, allora compratelo senza esitazioni.

Se avete un iPhone 8, cambiatelo solo se il vostro è ridotto male, perché altrimenti le differenze sono poche. Potreste anche aspettare un altro anno oppure la fine di quest’anno dato che dovrebbe essere lanciato un iPhone 12 “mini” con dimensioni e prezzo più contenuti rispetto agli altri ma con lo stesso design dell’iPhone X e caratteristiche più moderne come gli iPhone di nuova generazione.

Se avete un iPhone X o superiori, passare ad iPhone SE è semplicemente insensato.

Se avete un dispositivo Android, personalmente non consiglio l’iPhone SE come primo iPhone. Affinché il passaggio da una piattaforma all’altra possa realmente soddisfarvi ed appagarvi, bisogna fare un salto di qualità evidente. iOS ha delle caratteristiche assolutamente vincenti ma ha anche alcuni limiti rispetto ad Android. Limiti che un utente Android potrebbe sentire in maniera molto forte. Chi sa già che non utilizzerà a pieno iOS (e sarà sicuramente così se non avete mai avuto l’esigenza di provarlo fino ad oggi) può rischiare di spendere almeno 500€ e di non rimanere nemmeno soddisfatto. Sempre senza distaccarmi dalle mie esperienze personali, vi posso dire che il mio primo Mac è stato un Mac Mini (ormai tantissimi anni fa) e sinceramente non lo apprezzai per niente, tanto da non utilizzarlo e tornare a Windows poco dopo. Soltanto quando acquistai il primo iMac (successivamente), con uno schermo fantastico ed una grande potenza, riuscii realmente ad apprezzare il sistema e da quel giorno non l’ho più abbandonato nè potrei mai farlo. Quindi se partite da Android ma volete passare ad iOS, per apprezzarlo veramente dovete acquistare un iPhone superiore, sicuramente più moderno dell’SE. Anche in questo caso, fossi in voi, attenderei l’iPhone 12 Mini o qualunque sarà il suo nome, entro la fine dell’anno.

Questa è la mia esperienza su iPhone SE. Estremamente positiva per alcuni (pochi), assolutamente da evitare per altri.

Fino a qualche giorno fa l’iPhone 8 era ancora in vendita e qualcuno lo sceglieva ed acquistava ancora. L’iPhone SE adesso costa meno ed è più potente, quindi ci sono dei miglioramenti e risulta più consigliabile rispetto all’iPhone 8, nonostante tutte le riserve esposte nell’articolo. Il prezzo di partenza in Italia è di 499€ per la versione da 64GB, che diventano 549€ per la versione da 128GB (quella che consigliamo) e 669€ per quella da 256GB (troppo cara).

iPhone SE (2020) disponibile in preordine su Amazon (64/128/256GB) – Rosso/Bianco/Nero
479€
Visualizza Offerta

Scarica lo Sfondo di iSpazio visto nella recensione dell’iPhone SE 2020 da Wallpapers Central, clicca sull’immagine qui sotto:

iPhone SE (2020)

Design - 3.5
Fotocamera - 7
Hardware - 9
Esperienza Utente - 6
Schermo - 5

6.1

Su un totale di 10

E' l'ultimo smartphone rilasciato da Apple ed anche quello che fa più discutere. Siamo abituati a pezzi d'eccellenza da Cupertino, perfetti e inattaccabili sotto ogni aspetto, questo invece ha un design retrò e l'hardware parzialmente rinnovato. Non è una punta di diamante, trova la sua giusta collocazione in una cerchia ristretta di utenti.

User Rating: 2.89 ( 15 votes)
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!