iPad ProRumors

Cosa aspettarsi dal prossimo aggiornamento di iPad Pro?

La prossima versione dell'iPad Pro dovrebbe portare grandi cambiamenti come il supporto per il 5G, display mini-LED e batteria più grande.

Anche se Apple ha appena aggiornato l’iPad Pro a Marzo, molte persone stanno già chiedendo cosa aspettarsi dalla prossima revisione. Si vocifera che l’iPad Pro di prossima generazione supporterà il 5G, adotterà un display mini-LED e molto altro.

iPad Pro 2020

Apple ha aggiornato l’iPad Pro a Marzo, concentrandosi principalmente su un sistema fotografico aggiornato e sulla nuova Magic Keyboard, che funziona anche con l’iPad Pro 2018. La nuova fotocamera montata sul Pro, include il nuovo scanner LiDAR insieme a una fotocamera da 12MP con grandangolo e una fotocamera da 10MP con ultra-grandangolo.

Internamente, il Pro 2020 racchiude il processore A12Z Bionic e 6 GB di RAM. Per molti aspetti, l’aggiornamento di iPad Pro di quest’anno è un aggiornamento iterativo sull’iPad Pro 2018. Per il 2021, tuttavia, prevediamo una revisione molto più drastica.

Display

Uno dei maggiori cambiamenti in arrivo con l’aggiornamento iPad Pro di prossima generazione è la tecnologia di visualizzazione mini-LED. Questa tecnologia dovrebbe apportare una varietà di miglioramenti, tra cui miglioramenti della qualità del display e una maggiore durata della batteria.

Invece di una grande retroilluminazione che copre l’intero schermo, un display mini-LED è costituito da molte zone di attenuazione più piccole che possono essere attivate e disattivate singolarmente. Ciò consente alle aree di contenuto nero di essere veramente nere perché i componenti dello schermo vengono spenti completamente in quella regione.

I rapporti hanno riferito che Apple è interessata ad adottare questi particolari pannelli perché offrono una vasta gamma di colori, rapporti di contrasto elevati, alta gamma dinamica e oscuramento localizzato. Si ritiene inoltre che grazie ai mini-LED, si possano produrre pannelli più sottili e più efficienti dal punto di vista energetico. Nel frattempo, i display OLED presentano problemi di burn-in, spostamento del colore e costi di produzione elevati. mini-LED mira a risolvere questi problemi offrendo livelli di contrasto simili.

Per l’iPad, questo è particolarmente notevole. Anche se l’iPhone è passato a OLED a partire dall’iPhone X, l’iPad Pro utilizza ancora un display retroilluminato a LED.

Ci aspettiamo che altre funzionalità di punta del display dell’iPad Pro rimangano le stesse: varianti da 11 pollici e 12,9 pollici, True Tone per le regolazioni della temperatura del colore, ProMotion per frequenze di aggiornamento di 120Hz e Liquid Retina Display.

Connettività 5G

Proprio come l’iPhone 12 e l’iPhone 12 Pro in arrivo entro la fine dell’anno, l’iPad Pro di prossima generazione supporterà la connettività 5G per la prima volta. I dettagli qui sono un poco chiari, ma l’implementazione sull’iPad Pro sarà probabilmente simile a quella di iPhone 12.

Ciò significa che è probabile che includa il supporto per entrambe le versioni di 5G: sub-6 GHz 5G e mmWave 5G. Come abbiamo spiegato in molti articoli, mmWave è la tecnologia con velocità più elevata, ma la sua portata è molto più ridotta. Nel frattempo, sub-6GHz negli Stati Uniti in genere raggiunge velocità nell’intervallo 100-150 Mbps, ma con una gamma molto più ampia.

Apple dovrebbe utilizzare i modem di Qualcomm per il suo lancio iniziale di 5G, ma la società sta sviluppando i propri modem 5G interni, che non dovrebbero essere pronti  fino al 2022. Detto questo, è probabile che Apple si allontani gradualmente dai modem Qualcomm e il passaggio potrebbe iniziare con l’iPad Pro.

Potenza

Infine, il prossimo aggiornamento di iPad Pro porterà anche a un aggiornamento delle prestazioni più drammatico. Il Pro 2020 presenta il processore Bionic A12Z, che è tecnicamente uguale al processore Bionic A12X, ma con un core GPU aggiuntivo abilitato.

Si prevede che il prossimo aggiornamento dell’iPad Pro includerà il prossimo processore A14, prodotto con un processo a 5 nanometri. Secondo un recente rapporto sulla catena di approvvigionamento, il partner di Apple TSMC è in programma di iniziare la produzione del processore A14 nel secondo trimestre. Arriverà su iPhone 12 entro la fine dell’anno, quindi sul nuovo iPad Pro nel 2021.

Che tipo di prestazioni dovremo aspettarci? Le prime stime suggeriscono che l’A14 dell’iPhone 12 potrebbe essere potente come il MacBook Pro da 15 pollici. La variante iPad Pro di A14 sarà probabilmente ancora più potente.

Rilascio e prezzi

Resta da vedere se l’aggiunta di funzionalità come 5G e mini-LED porterà un significativo aumento del prezzo. Tecnologie come il 5G sono notoriamente costose e richiedono molta batteria, quindi è certamente possibile che Apple lo usi come motivo per aumentare i prezzi. Attualmente, l’iPad Pro parte da 899,00€ per la versione da 11 pollici, mentre il prezzo dell’iPad Pro da 12,9″ parte da 1119,00€.

Per quanto riguarda una data di rilascio, i rapporti avevano originariamente suggerito che la prossima revisione di iPad Pro sarebbe stata rilasciata entro la fine dell’anno, segnando una rara ricorrenza di Apple che rilasciava due aggiornamenti nello stesso anno. Rapporti più recenti hanno riferito che le interruzioni della catena di fornitura causate dal COVID-19 hanno costretto la società a ritardare il rilascio fino al 2021.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!