Notizie

La Thailandia propone di tassare i fornitori di servizi digitali, inclusa Apple

La Thailandia ha approvato un progetto di legge che richiede ai fornitori di servizi digitali stranieri di pagare un'imposta sul valore aggiunto (IVA).

tassa servizi digitali

PUBBLICITÀ

La Thailandia è l’ultima, di in un numero crescente di paesi, che cercano di imporre una tassa sui servizi digitali, garantendo che i giganti della tecnologia paghino le tasse localmente. Se confermato dal parlamento, la nuova tassa colpirà le entrate di Apple dell’App Store e Apple Music.

Come riportato da Reuters:

Il mese scorso, l’Indonesia ha approvato una legge che impone alle grandi società di Internet di pagare l’IVA sulle vendite di prodotti e servizi digitali a partire da Luglio, e nelle Filippine un legislatore ha presentato una legge analoga in parlamento.

Il disegno di legge thailandese, che deve ancora essere votato dal parlamento, richiede che le società o le piattaforme non residenti che guadagnano più di 1,8 milioni di baht (57.434,59 dollari) all’anno dalla fornitura di servizi digitali nel paese di pagare un’IVA del 7% sulle vendite, ha dichiarato ai giornalisti il ​​vice portavoce del governo Ratchada Thanadirek.

“Queste aziende avrebbero dovuto pagare l’IVA se fossero state tailandesi, il che è ingiusto”, ha affermato Ratchada.

L’IVA è un’imposta sulle vendite, il che significa che tecnicamente è a carico del consumatore. Tuttavia, l’approccio di Apple con le variazioni dell’IVA è stato generalmente quello di lasciare invariati i prezzi, assorbendo il costo stesso. Nel caso dell’App Store, la società di solito avvisa gli sviluppatori che anche la loro quota verrà colpita e Apple paga l’importo netto dopo che l’IVA è stata detratta.

La Francia e il Regno Unito hanno anche cercato di garantire che i giganti della tecnologia pagassero le tasse sui servizi digitali venduti ai loro cittadini, ma la maggior parte dei paesi è in attesa del risultato di un’iniziativa dell’OCSE volta a stabilire norme fiscali coerenti in 137 paesi.

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button