Recensioni

Recensione Vacos Cam: telecamera smart di sorveglianza 100% senza fili

Una telecamera di sorveglianza sempre connessa e accessibile da iPhone, con una batteria che ci farà dimenticare di qualsiasi cavo

Non esiste domotica senza telecamere di sorveglianza. Negli ultimi anni le nostre case possono essere rese smart con cifre irrisorie rispetto al passato, grazie a prodotti che non prevedono l’utilizzo di sistemi centralizzati e creati ad-hoc. Le telecamere di sorveglianza sono sempre state fra gli oggetti più ambiti dagli appassionati, in quanto permettono di avere un occhio sempre puntato sulla propria abitazione, accessibile in qualsiasi momento. Vacos Cam di Vacos, si dimostra un’ottima soluzione per le nostre moderne Smart Home con una telecamera installabile facilmente ovunque in quanto totalmente wireless e priva di cavi che in genere  limitano il posizionamento.

La Vacos Cam è caratterizzata da un design molto leggero e arrotondato, composto da un corpo in plastica bianca che la rende adatta a qualsiasi contesto domestico, senza stonare. In contrasto con il corpo, la parte frontale del dispositivo si appiattisce su di una superficie nera e specchiata su cui ritroviamo la maggior parte delle interfacce.

Vacos Cam corpo

Innanzitutto abbiamo un obiettivo grandangolare con apertura a 130° in modo da catturare porzioni di stanza abbastanza ampie. Il sensore sotto la lente è un 2MP che per quanto possano sembrare miseri, permettono di assolvere perfettamente allo scopo, facendoci ottenere immagini e video in FullHD(1080p). Si tratta pur sempre di una telecamera di video sorveglianza e non di una macchina da presa cinematografica: il 1080 ottenuto dai 2MP ha una grana discutibile ma permette di catturare immagini con dettagli nitidi oltre le aspettative, in cui è possibile riconoscere perfettamente volti e oggetti anche a distanze elevate  (sempre nel limite di un ambiente domestico, che sia interno o esterno) o in condizioni di alto contrasto.

Vacos Cam front

Al di sopra della fotocamera vera e propria, 2 LED molto potenti ci permettono di ottenere immagini molto chiare e sopratutto a colori anche al buio. I Led si attivano automaticamente al buio, durante le registrazioni, quando il sensore fotosensibile posto in basso a destra dell’obiettivo capta condizioni di scarsa luminosità che possano inficiare sulla qualità dell’immagine.

Vacos Cam led nel buio

Naturalmente per preservare l’autonomia della telecamera (che ricordiamo essere completamente wireless) l’attivazione dei LED  è subordinata al sensore PIR che capta i movimenti e avvia la registrazione. Il sensore PIR è un sensore ad infrarossi posto nella placca che troviamo nella parte bassa della facciata frontale del dispositivo. Questo sensore, associato all’intelligenza artificiale sviluppata da SONY, permette di riconoscere con precisione eventuali movimenti, distinguendo le persone dagli animali o dagli oggetti inanimati spostati ad esempio dal vento. In questo modo la telecamera riduce notevolmente i falsi allarmi, attivandosi esclusivamente quando è necessario, ovvero quando ad essere inquadrato è un essere umano in movimento. Il sensore offre 3 diversi livelli di precisione (low, middel e high) che possiamo impostare attraverso l’app dedicata.

Vacos Cam sensore PIR

Vacos Cam può essere gestita interamente attraverso l’apposita applicazione proprietaria che è possibile scaricare gratuitamente sia da App Store che da PlayStore. L’app permette innanzitutto di configurare correttamente la telecamera in modo da ottenere un accesso da remoto in qualsiasi momento.

Immagine per VACOS
VACOS

Per aggiungere un prodotto Vacos all’applicazione, basterà selezionare il dispositivo dalla lista, inserire i dati relativi al wifi e poi inquadrare con la telecamera stessa il QR code che compare a schermo. In questo modo la Vacos Cam potrà effettuare l’accesso alla nostra rete che dovrà essere necessariamente una 2.4G (se avete una 5G, vi basterà sdoppiare le frequenze del WIFI dal pannello di controllo del router)

Vacos Cam scansione

Una volta completata la connessione, potremo dare un nome al dispositivo in modo da distinguerlo da altri nel caso in cui avessimo più di una Vacos Cam in casa (Il nome può essere dato molto intuitivamente sulla base dell’area inquadrata) ed aggiornare eventualmente il firmware del dispositivo per risolvere eventuali Bug che potrebbero limitarne il corretto funzionamento.

Vacos Cam configurazione

L’app ci permette innanzitutto di accedere immediatamente allo stream della telecamera, dove potremo ascoltare anche l’audio (possiamo vedere e ascoltare qualsiasi cosa in qualsiasi momento, anche a schermo intero), riducendo arbitrariamente la definizione dell’immagine qualora fossimo sotto rete mobile.  Molto intuitivamente, da questa schermata è possibile scattare un’istantanea, avviare una registrazione video, ma anche attivare il microfono del nostro smartphone in modo da parlare attraverso la telecamera.

Vacos Cam stream

Grazie allo speaker integrato nella parte bassa del dispositivo, sarà possibile usare la Vacos Cam come fosse un interfono. In questo modo potremo intimare a chi è entrato nella nostra stanza di uscire immediatamente o guidare un familiare nel trovare qualcosa quando siamo a distanza. Oltre a garantire la comunicazione, lo speaker risulta particolarmente utile in fase di configurazione dove ci guiderà con una voce o dei feedback sonori ma anche funzionale come allarme in caso di movimento. Quando il sensore PIR capta un movimento umano, la telecamera emette un forte allarme sonoro con cui potrà “spaventare” i ladri e farsi ascoltare a distanza.

Vacos Cam speaker

In queste occasioni, il sistema avvierà immediatamente la registrazione (attivando i LED se necessario) e ci avviserà con una notifica sullo smartphone da cui potremo accedere in tempo reale allo streaming. In ogni caso le registrazioni resteranno immagazinate sul cloud o in locale e disposte su una timeline da cui potremo visionarle in un secondo momento o salvarle nella galleria del nostro smartphone

Vacos Cam notifica

Il rapporto con la memoria resta l’unica grande incognita di questo prodotto: decisamente poco chiaro il peso delle singole registrazioni (non indicato da nessuna parte ma si suppone irrisorio,  vista la qualità non esagerata e la durata estremamente ridotta delle stesse) ma anche il riciclo delle registrazioni una volta terminato lo spazio a disposizione. Il dispositivo integra una memoria da 16GB su cui resteranno salvate le varie registrazioni (senza gravare sulla memoria dello smartphone) ma non c’è alcuna opzione che ci permette di eliminarle. Non essendo specificato da alcuna parte, potrei intuitivamente azzardare l’ipotesi della memoria ciclica, ovvero il classico sistema sfruttato dalle telecamere di sicurezza per “registrare all’infinito”:  una volta terminata la memoria, il sistema  elimina di volta in volta la registrazione più vecchia (di cui si suppone non si abbia più bisogno) per dare spazio a quella nuova.  Se il sistema dovesse essere questo (molto probabile) 16GB dovrebbero bastare per garantire un’ampia cronologia nell’ordine dei mesi, considerando che le riprese non sono continue ma limitate al singolo movimento.

Vacos Cam timeline

Nel caso in cui 16GB non dovessero bastare, sarà possibile attivare un abbonamento al servizio cloud dedicato su cui salvare in modo sicuro le registrazioni in remoto per una durata totale di 7 giorni ogni mese. Questo non significa che la telecamera registrerà ininterrottamente per 7 giorni ma che registrerà singole clip (sempre in base ai movimenti carpiti dal PIR) per una durata totale, sommando i minuti, di 168 ore che sono tantissime, vista la modalità di ripresa. Il piano in abbonamento prevede 90 giorni di prova gratuita e un rinnovo mensile di 2,29€. C’è anche la possibilità di pagare un singolo mese a 2,64€ ma ha chiaramente poco senso, visto che l’abbonamento standard può essere disdetto gratuitamente in qualsiasi momento.

Vacos Cam piano cloud in abbonamento

L’accesso alla singola telecamera può essere condiviso con amici o parenti semplicmente scannerizzando il QR code associato al proprio account. Volendo è possibile anche condividere la singola registrazione secondo le stesse modalità. L’app permette inoltre di visualizzare lo stato della batteria che con la sua capacità dovrebbe garantire fino a 6 mesi di utilizzo con una singola ricarica.

Vacos Cam condivisione e batteria

La stima che è tanto realistica quanto stupefacente, prevede un utilizzo giornaliero di circa 7 minuti, il che è verosimile e forse anche esagerato visto che a meno che non sia puntata su una postazione di lavoro in cui è sempre presente qualcuno, i sensori dovrebbero attivarla pochissime volte al giorno per riprese totali che difficilmente raggiungeranno i 7 minuti. Mettiamo caso che sia puntato sul portone d’ingresso del nostro appartamento: anche se dovessimo registrare 30 ingressi e 30 uscite in un giorno, otterremmo 60 registrazioni della singola durata di pochissimi secondi.

Vacos Cam generale ricarica

Questo è il motivo per cui possiamo definire questa telecamera veramente senza fili. La ricarica sarà necessaria ogni 6 mesi ma si traduce in un’azione da compiere 2 volte l’anno, il che è assolutamente trascurabile. La ricarca può essere effettutata tramite il cavetto micro-USB in dotazione che può essere collegato alla porta posta sul retro della telecamera, adeguatamente isolata per via di un apposito tappino in gomma. Vacos Cam può essere installata praticamente ovunque, vista la certificazione IP65 che la rende resistente all’acqua ed alle temperature più estreme (e quindi utilizzabile sia al chiuso che all’aperto). La resistenza  all’acqua e alla polvere è resa evidente dalla presenza di numerose guarnizioni (intorno all’obiettivo, a protezione dell’ingresso micro-USB e a copertura delle di viti e filettatutre varie) che ne garantiscono l’isolamento.

Vacos Cam confezione e accessori

In confezione, stipati all’interno di scompartimenti su misura in gomma piuma per garantirne l’incolumità, oltre alla telecamera e al cavetto micro-USB, troviamo anche un braccio (pensato più per gli esterni) con testina a vite filettata da avvitare sul retro del dispositivo e un altro supporto magnetico, (decisamente più compatto e adatto per gli interni) che si aggancia al fondo della telecamera per via di un potente magnete. In entrambi i casi avremo ampia libertà di orientamento, visto lo snodo a sfera del primo e la conformazione a mezza sfera del secondo, con cui potremo inquadrare con qualsiasi angolazione. In dotazione naturalmente non mancano anche gli appositi Fischer su misura per montare i supporti al muro.

Vacos Cam stand snodabile

Vacos Cam supporto magnetico

Vacos Cam può essere acquistata su amazon al prezzo di 129,99€ o anche attraverso il suo sito ufficiale; si tratta di un prodotto assolutamente consigliato, considerate le caratteristiche e le funzioni che ci permette di sfruttare, fra cui la vista a colori anche al buio e la possibilità di registrare solo in caso di movimento o in determinati momenti della giornata. Il punto di forza di questa telecamera è sicuramente la possibilità di essere installata ovunque (e non solo dentro casa), senza preoccuparsi della presenza di prese elettriche nelle immediate vicinanze. Si tratta di una caratteristica da non sottovalutare perchè, sopratutto se si vuole inquadrare interamente una stanza dall’alto, è difficile trovare prese elettriche se non c’è stata a monte una predisposizione studiata per quello scopo. In questo caso, potremo fregarcene delle prese, anche perchè la telecamera andrà caricata essenzialmente 2 volte all’anno e per farlo basterà staccarla dal supporto e riposizionarla dopo la ricarica (e lo si fa in un attimo, sopratutto nel caso del supporto magnetico).

Vacos Cam: telecamera di sorveglianza smart 100% wireless
Prezzo: 129,99 €

Altro particolare da non sottovalutare è la piena compatibilità di Vacos Cam con amazon Alexa che si interfaccia immediatamente con il dispositivo, mostrando lo streaming sul display dell’echo show/spot ma anche sul firestick TV sfruttando l’apposita skill. Unica pecca da registrare forse il materiale della placca frontale riservata ai sensori PIR che si graffia facilmente, essendo realizzata in una plastica gommata molto sottile e poco rigida. Per il resto nulla da segnalare se non il fatto che conviene tenere il router non molto distante dal luogo in cui si installa la telecamera se si vuole ottenere un feedback immediato sul proprio smartphone in caso di movimenti.

Un dispositivo fondamentale per una domotica smart

Materiali - 8
Funzioni - 9
Autonomia - 10
App - 9
Intuitività - 8.5
Connessione - 7.5
Prezzo - 9.5

8.8

Vacos Cam è una telecamera di sicurezza smart completamente senza fili. Questa telecamera può essere gestita completamente da iPhone grazie all'app dedicata, sviluppata molto bene, con cui possiamo riprodurre lo stream in tempo reale o ricevere avvisi in caso di movimenti che saranno comunque registrati e riproducibili in un secondo momento. Grazie ad una batteria che permette 6 mesi di utilizzo con una sola ricarica a una memoria interna da 16GB, la possibilità di essere utilizzata come interfono e quella di registrare a colori anche al buio si dimostra una delle alternative più convenienti sul mercato.

User Rating: 4.33 ( 4 votes)

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!