Apple

Apple ha acquisito la startup israeliana Camerai

Lo scorso anno, Apple ha acquisito silenziosamente una società israeliana di visione artificiale e ha già adattato le sue tecnologie sugli attuali prodotti.

Circa un anno e mezzo fa, Apple ha acquisito silenziosamente la startup israeliana Camerai per diverse decine di milioni di dollar e molti dei suoi dipendenti si sono uniti al team di visione artificiale dell’azienda. Una fonte separata ha confermato la storia a TechCrunch, ma Apple deve ancora offrire una dichiarazione ufficiale.

Il rapporto afferma che Camerai ha sviluppato tecnologie legate alla fotografia, comprese capacità avanzate di apprendimento profondo e visione artificiale, che sono già diventate “una parte significativa di ogni fotocamera Apple” e “hanno reso la vita più facile agli sviluppatori che volevano includere funzionalità AR nelle loro varie app.

La piattaforma di Camerai ha consentito agli sviluppatori di app e software di creare grafica di elaborazione delle immagini e di realtà aumentata senza la necessità di conoscenze tecniche o di scrittura di codice. Dopo essere stato integrato nelle fotocamere Apple, ha reso la vita più facile agli sviluppatori che volevano includere funzionalità AR nelle loro varie app.

Fonti dicono che la maggior parte del team di Camerai è passato ad Apple. Il rapporto, osserva che il suo centro di sviluppo in Israele ora ha oltre 1.500 dipendenti.

Il colosso di Cupertino, attualmente gestisce un importante centro di sviluppo in Israele basato su una serie di acquisizioni locali e un’intensa attività di reclutamento negli ultimi anni. Si stima che il centro, guidato da Rony Friedman, impieghi più di 1.500 dipendenti nei suoi uffici a Herzliya e Haifa.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button