Notizie

Apple ritarda il lancio della funzione di anti-tracciamento di iOS 14

Apple prevede di ritardare l'applicazione di una controversa modifica al suo prossimo sistema operativo mobile che sconvolgerebbe il modo in cui gli annunci vengono mirati su iPhone e iPad

Secondo quanto riportato da The Information, Apple ha riferito ad alcuni sviluppatori che ritarderà l’introduzione della funzione anti-tracciamento di iOS 14.

In ‌iOS 14‌, Apple richiede alle app di richiedere il consenso del cliente prima che l’IDFA (Identifier for Advertisers) possa essere utilizzato per monitorare il comportamento e le preferenze degli utenti su app e siti Web per scopi di targeting degli annunci.

I principali sviluppatori di app e reti pubblicitarie come Facebook hanno criticato la funzione, con il social network che avverte gli inserzionisti della sua piattaforma che la nuova funzionalità potrebbe causare un calo di oltre il 50% delle entrate di Audience Network a causa della perdita di personalizzazione dagli annunci all’interno delle app.

Gli sviluppatori di dispositivi mobili che hanno parlato con The Information hanno affermato di aver avuto poco tempo per prepararsi al cambiamento di Apple, annunciato a Giugno insieme a iOS 14. Inoltre, la società non ha fornito loro un modo per indirizzare gli annunci senza utilizzare l’IDFA.

Se Apple finisce per ritardare le funzionalità anti-tracciamento in ‌iOS 14‌, i clienti che eseguono l’aggiornamento a ‌iOS 14‌ non vedranno la richiesta di rifiutare la condivisione del proprio IDFA del dispositivo con app di terze parti.

La pubblicità per dispositivi mobili è un elemento fondamentale della navigazione in Internet e non è possibile aggirarla. Ovviamente, evitare gli annunci è qualcosa che molte persone fanno e la nuova funzione per interrompere il monitoraggio tra siti e app è stata un’aggiunta molto apprezzata da alcuni utenti iOS. 

Attraverso una dichiarazione a TechCrunch, Apple conferma che sta rimandando l’introduzione della funzione all’inizio del prossimo anno:

Riteniamo che la tecnologia debba proteggere il diritto fondamentale degli utenti alla privacy e ciò significa fornire agli utenti strumenti per capire quali app e siti Web potrebbero condividere i propri dati con altre società per scopi pubblicitari o di misurazione della pubblicità, nonché gli strumenti per revocare l’autorizzazione per questo tracciamento. 

Quando abilitato, un prompt di sistema darà agli utenti la possibilità di consentire o rifiutare il tracciamento. Vogliamo dare agli sviluppatori il tempo necessario per apportare le modifiche necessarie e, di conseguenza, il requisito per utilizzare questa autorizzazione di tracciamento entrerà in vigore all’inizio del prossimo anno.

L’inversione del lancio della nuova funzionalità per la privacy con il rilascio pubblico di iOS 14 sarà sicuramente una delusione per molti utenti e per coloro che hanno elogiato la società per la nuova funzionalità incentrata sulla privacy.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!