iPad Air

Il Touch ID nel tasto di accensione di iPad Air è stata “un’incredibile impresa ingegneristica”

Due dirigenti Apple hanno discusso delle modifiche introdotte nell'iPad Air 4, inclusa "l'incredibile impresa di ingegneria" per aggiungere un sensore Touch ID al pulsante di accensione del nuovo modello.

Il 15 Settembre, durante l’evento Time Flies, Apple ha rivelato il nuovo iPad Air 4, con un chip Bionic A14 aggiornato, un design ispirato alla linea iPad Pro, un display da 10,9 pollici più grande e il Touch ID integrato nel tasto di accensione.

Durante un’intervista, Bob Borchers, vicepresidente del marketing di prodotto, e John Ternus, vicepresidente dell’ingegneria dell’hardware, hanno discusso delle modifiche introdotte nell’iPad Air 4 e “dell’incredibile impresa ingegneristica” per aggiungere il Touch ID al pulsante di accensione del nuovo modello.

Riguardo al Touch ID sul tablet, Borchers ha descritto il cambiamento come “un’incredibile impresa ingegneristica per ottenere quel sensore di impronte digitali con tutte le capacità e tutta la sicurezza in quel fattore di forma”.

Quando è stato chiesto se il pulsante di accensione Touch ID utilizzava la stessa tecnologia dell’originale ma in un fattore di forma più piccolo, Ternus ha suggerito che si trattava più di una “evoluzione della tecnologia” impiegata dal sistema.

“Volevamo ottenere il design a schermo intero e quindi volevamo eliminare il pulsante Home e, di conseguenza, abbiamo dovuto trovare un altro posto per il sensore Touch ID”.

Sui modelli Cellular, Ternus osserva che la parte superiore della custodia è l’antenna, e molto lavoro è stato condotto per garantire che il sensore ‌Touch ID‌ e l’antenna non interferissero l’uno con l’altro poiché entrambi sono strumenti altamente sensibili. L’ingegnere ha rivelato che è stato fatto un gran lavoro per garantire che il sensore potesse fornire lo stesso livello di sicurezza offerto dalla sua precedente iterazione.

Borchers aggiunge che l’introduzione del Neural Engine in ‌iPad‌ Air, porta un aumento significativo dell’elaborazione sul dispositivo e offre un maggiore livello di privacy agli utenti.

L’attuale gamma di iPad Pro presenta il processore A12Z Bionic e, in particolare, il nuovo ‌iPad‌ Air è il primo dispositivo ad implementare l’ultimo processore A14 Bionic di Apple. Borchers afferma che l’A12Z è “ottimizzato per flussi di lavoro ed esperienze professionali, specialmente quelli che possono essere più impegnativi per la grafica”.

Parlando delle differenze tra i due, osserva che l’A12Z ha un vantaggio su “cose ​​che possono essere graficamente più intense”, mentre l’A14 offre “capacità sorprendenti a 360 gradi”.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!