Notizie

Spotify: perdita di 118 milioni di dollari nonostante la crescita degli utenti

Spotify ha rivelato di aver raggiunto quota 114 milioni di utenti premium, ma ha anche segnalato una perdita di 118 milioni di dollari durante il Q3 2020.

Spotify ha perso circa 118 milioni di dollari nel terzo trimestre del 2020, nonostante il numero degli utenti attivi sia aumentato del 29% durante il periodo.

Il principale concorrente di Apple Music ha ora 320 milioni di utenti attivi mensili e 144 milioni di utenti premium. Spotify ha attribuito la crescita in entrambe le sezioni al marketing in India e al lancio in Russia e in altri 12 mercati.

Nonostante abbia registrato una crescita dei ricavi del 14% a circa 2,32 miliardi di dollari, il servizio di streaming ha comunque riportato una perdita di 118 milioni di dollari. Nello stesso periodo dell’anno scorso, la piattaforma ha generato 282 milioni di dollari di profitti.

Nel Q3 2019, Spotify aveva 248 milioni di utenti attivi mensili e 113 abbonati a pagamento. Anno dopo anno, le entrate di Spotify per utente sono diminuite di circa il 10%. Ciò è dovuto al fatto che il servizio attira nuovi utenti con piani scontati.

Spotify

L’anno scorso, Apple ha riferito che Apple Music ha 60 milioni di abbonati paganti, un numero ancora troppo piccolo rispetto a Spotify.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!