Curiosità

Come il COVID-19 ha cambiato l’utilizzo dello smartphone

Uno studio rivela come sia cambiato l'utilizzo dello smartphone da quando è iniziata la pandemia di coronavirus.

La pandemia di coronavirus ha cambiato molte delle nostre abitudini. Persone che lavorano e studiano da casa e altro ancora. Non sorprende, quindi, scoprire che anche l’ utilizzo dello smartphone è cambiato.

Secondo uno studio di Kantar, alcuni di questi cambiamenti sono stati temporanei, ma altri sembrano permanenti, o di lunga durata.

Come prevedibile, uno dei cambiamenti più evidenti è che l’uso delle app di navigazione è diminuito durante i blocchi più severi ed è tornato a livelli più normali nei paesi e nelle regioni in cui le restrizioni sono state allentate. In Europa, ad esempio, l’utilizzo è diminuito nei primi giorni della pandemia, ma da allora è tornato alla normalità nonostante le restanti restrizioni di viaggio. Negli Stati Uniti, non c’è stato ancora alcun segno di ripresa nell’utilizzo di questa tipologia di app.

Anche l’uso della messaggistica istantanea è aumentato, poiché le persone cercavano modi alternativi di comunicare con amici e familiari quando non potevano incontrarli, ma successivamente sono tornati ai normali livelli.

Alcuni cambiamenti nel comportamento, tuttavia, sono più duraturi, soprattutto in Europa. L’aumento della popolarità dei servizi di musica in streaming come Apple Music e Spotify non ha mostrato alcun segno di ritorno ai livelli pre-COVID, così come i servizi di video in streaming come Netflix e Apple TV +.

Forse non sorprende che, in un momento di maggiore attenzione alla salute e al fitness, il monitoraggio della forma fisica abbia registrato un’impennata all’inizio della pandemia e da allora ha continuato a crescere.

Nono sorprende neanche la crescita dell’utilizzo di app di portafoglio mobile e altre forme di pagamento contactless. Meno persone vogliono gestire contanti o consegnare fisicamente una carta a un commesso presso un negozio. L’utilizzo di questa tipologia di pagamento è aumentato dell’8% all’inizio della crisi e successivamente del 16%.

Cosa ne pensate?

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!