Notizie

Apple risponde alle critiche di Facebook sulla nuova funzionalità di iOS 14

Apple risponde alle accuse mosse da Facebook contro il sistema di anti-tracciamento che verrà introdotto su iOS 14 a partire dal prossimo anno.

Apple ha risposto alle critiche di Facebook sull’imminente funzionalità sulla privacy di iOS 14, in particolare una modifica che richiederà agli utenti di concedere l’autorizzazione per il monitoraggio della loro attività per scopi pubblicitari personalizzati a partire dall’inizio del prossimo anno.

In una dichiarazione, la società ha affermato che la funzione richiede semplicemente ad aziende come Facebook di “dare agli utenti una scelta” per quanto riguarda il monitoraggio:

Crediamo che questa sia una semplice questione di difendere i nostri utenti. Gli utenti dovrebbero sapere quando i loro dati vengono raccolti e condivisi tra altre app e siti web e dovrebbero avere la possibilità di accettare o meno. L’App Tracking Transparency in iOS 14 non richiede che Facebook modifichi il suo approccio al monitoraggio degli utenti e alla creazione di pubblicità mirata, richiede semplicemente che diano agli utenti una scelta.

Come parte della sua risposta a Facebook, Apple ha sottolineato che accoglie la pubblicità in-app e non vieta il tracciamento, ma semplicemente richiede alle app di ottenere il consenso esplicito dell’utente al fine di tracciare gli utenti per scopi pubblicitari personalizzati, fornendo loro maggiore controllo e trasparenza. Il produttore di iPhone ha affermato che il monitoraggio può essere invasivo e, di conseguenza, ritiene che gli utenti abbiano il diritto di scegliere le autorizzazioni che concedono alle app.

Inoltre, Apple sottolinea che le nuove funzionalità di controllo del tracciamento si applicano allo stesso modo a tutti gli sviluppatori, inclusa la stessa Apple. L’azienda continua a sottolineare che la pubblicità è ancora possibile anche con la nuova funzionalità App Tracking Transparency, con lo scopo di dare agli utenti un maggiore controllo sui propri dati richiedendo il consenso esplicito.

Infine, Apple sottolinea che se un’applicazione viola le linee guida dell’App Store, anche per quanto riguarda la privacy e il tracciamento, allo sviluppatore sarà richiesto di risolvere il problema oppure rimuoverà l’app.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button