Notizie

Qualcomm non è più il principale fornitore di chipset per smartphone

Per la prima volta, MediaTek diventa il più grande fornitore di chipset per smartphone durate il terzo trimestre del 2020.

Secondo Counterpoint Research, c’è stato un cambiamento nel settore degli smartphone.Durante il terzo trimestre di quest’anno, da luglio a settembre, MediaTek ha superato Qualcomm diventando il principale fornitore di chipset per l’industria degli smartphone con una quota di mercato del 31%.

La forte performance di MediaTek nella fascia di prezzo 100- 250 $ e la crescita in regioni chiave come Cina e India l’hanno aiutata a diventare il più grande fornitore di chipset per smartphone. In quanto paese in via di sviluppo, i consumatori indiani preferiscono marchi di valore, molti dei quali utilizzano chip MediaTek invece del più costoso Snapdragon di Qualcomm.

Nel frattempo, Qualcomm è stato il più grande fornitore di chipset 5G nel terzo trimestre del 2020. Ha alimentato il 39% dei telefoni 5G venduti in tutto il mondo. La domanda di smartphone 5G è raddoppiata nel terzo trimestre del 2020: il 17% di tutti gli smartphone venduti nel terzo trimestre del 2020 erano 5G. Si prevede che tale cifra salirà al 33% durante il trimestre in corso, iniziato a ottobre e che si concluderà alla fine dell’anno. Con una forte crescita delle spedizioni 5G per il quarto trimestre, Qualcomm ha la possibilità di riprendersi il primato.

Il direttore della ricerca di Counterpoint, Dale Gai, ha sottolineato che “il forte aumento della quota di mercato di MediaTek nel terzo trimestre del 2020 è avvenuto per tre ragioni: ottime prestazioni nel segmento di prezzo degli smartphone di fascia media (100-250 dollari), mercati emergenti come LATAM (America Latina) e MEA (Medio Oriente e Asia) e il divieto degli Stati Uniti su Huawei. La quota di chipset MediaTek in Xiaomi è aumentata di tre volte rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

MediaTek è stata anche in grado di sfruttare il divario creato dal divieto degli Stati Uniti su Huawei. I convenienti chip MediaTek fabbricati da TSMC sono diventati la prima opzione per molti OEM per colmare rapidamente il vuoto lasciato dall’assenza di Huawei.”

Gai ha aggiunto che Qualcomm ha anche registrato forti guadagni di quota (rispetto a un anno fa) nel segmento di fascia alta nel terzo trimestre del 2020, sempre grazie ai problemi di fornitura di HiSilicon. Tuttavia, la società ha dovuto affrontare la concorrenza di MediaTek nel segmento di fascia media. Il direttore afferma che entrambi continueranno a competere intensamente attraverso prezzi aggressivi e prodotti SoC 5G integrati nel 2021.

L’analista di Counterpoint Research Ankit Malhotra ha aggiunto:

“Qualcomm e MediaTek hanno entrambi investito molto e l’attenzione al consumatore ha svolto un ruolo chiave qui. L’anno scorso, MediaTek ha lanciato una nuova serie G basata sui giochi, mentre i chipset Dimensity hanno contribuito a portare il 5G in diverse fasce di prezzo. Il dispositivo 5G più economico del mondo, il realme V3, è alimentato da MediaTek.

L’obiettivo immediato dei fornitori di chipset sarà quello di portare il 5G alle masse, il che sbloccherà quindi il potenziale dei casi d’uso del 5G dei consumatori come il cloud gaming, che a sua volta porterà a una maggiore domanda per GPU con clock superiore e processori più potenti. Qualcomm e MediaTek continueranno a contendersi la prima posizione “.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!