Notizie

Facebook incoraggerà gli utenti ad accettare il monitoraggio di app e siti web

Facebook ha iniziato a testare un nuovo prompt per chiedere agli utenti di accettare il monitoraggio di app e siti Web.

Come parte della sua battaglia in corso contro Apple per quanto riguarda la funzione di tracciamento delle app, Facebook ha annunciato che incoraggerà gli utenti ad accettare il tracciamento il monitoraggio di app e siti Web.

A partire dalla prossima versione beta di iOS, Apple richiederà alle app di ottenere il permesso dagli utenti per raccogliere il loro identificatore pubblicitario casuale (noto come “Identifier for Advertisers” o “IDFA”), che gli inserzionisti utilizzano per fornire annunci personalizzati e monitorare l’efficacia delle loro campagne. In particolare, agli utenti verrà presentata una richiesta per consentire o negare il tracciamento, se necessario, all’apertura di app su iOS 14, iPadOS 14 e tvOS 14, come parte della politica Apple Tracking Transparency (ATT) .

Agli utenti verrà presentato un messaggio con le opzioni “Consenti tracciamento” o “Chiedi all’app di non tracciare” quando avviano una applicazione, come Facebook, che desidera monitorare la sua attività.

Se un utente seleziona “Chiedi all’app di non tracciare”, Apple impedirà allo sviluppatore dell’app di accedere all’identificativo pubblicitario dell’utente. Lo sviluppatore è inoltre tenuto a rispettare le preferenze di tracciamento dell’utente, il che significa che non può utilizzare altri metodi per tracciarlo, o la sua app potrebbe essere rimossa dall’App Store.

Dopo una serie di pesanti attacchi pubblici contro Apple negli ultimi mesi, che hanno in parte affermato che l’App Tracking Transparency danneggerà le piccole imprese, Facebook ora sembra aver cambiato il suo approccio e incoraggerà attivamente gli utenti ad accettare il monitoraggio:

Come abbiamo condiviso a dicembre, non siamo d’accordo con l’approccio di Apple, ma continueremo a supportare le aziende e le persone che utilizzano i nostri servizi. Il nuovo prompt di Apple suggerisce che esiste un compromesso tra pubblicità personalizzata e privacy, quando in effetti, possiamo e forniamo entrambi. Il prompt di Apple non fornisce inoltre alcuna informazione sui vantaggi degli annunci personalizzati.

Facebook mostrerà agli utenti una schermata nella sua app (vedi immagine in alto), offrendo informazioni su come l’azienda utilizza gli annunci personalizzati. L’azienda ha avvertito che gli utenti che rifiutano di essere tracciati “continueranno a vedere gli annunci, ma saranno meno pertinenti”.

Cosa ne pensate?

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!