Notizie

Intel chiede degli incentivi per la produzione di chip, TSMC si espande per soddisfare la domanda

TSMC sta attualmente cercando di soddisfare una domanda senza precedenti che supera di gran lunga la sua capacità di produzione.

Oggi, un gruppo di società di chip statunitensi, tra cui Intel, Qualcomm, Micron e AMD, ha inviato una lettera al presidente Joe Biden chiedendogli di fornire loro alcuni finanziamenti per la produzione di semiconduttori. Nel frattempo, il fornitore Apple TSMC si sta espansione poiché la domanda di chip supera di gran lunga l’offerta.

PUBBLICITÀ

La lettera, inviata dalla Semiconductor Industry Association, chiedeva al presidente che “ingenti finanziamenti per la produzione di semiconduttori” fossero inclusi nei suoi piani di ripresa economica e infrastrutturale. La lettera delle aziende statunitensi rilevava che la quota statunitense di produzione di chip è scesa dal 37% al 12%.

Ciò è in gran parte dovuto al fatto che i governi dei nostri concorrenti globali offrono incentivi e sussidi significativi per attrarre nuovi impianti di produzione di semiconduttori, mentre gli Stati Uniti no.

Lavorando con il Congresso, la vostra amministrazione ha ora un’opportunità storica per finanziare queste iniziative e renderle una realtà. Crediamo che sia necessaria un’azione coraggiosa per affrontare queste sfide.

Intel, in particolare, ha dovuto affrontare una miriade di problemi. Con il principale cliente, ovvero Apple, che ha abbandonato l’azienda in favore del proprio processore personalizzato e con Microsoft che farà lo stesso nel prossimo futuro, Intel deve rimboccarsi le maniche per riuscire a fornire innovazioni tecnologiche.

Intel

Sebbene le sovvenzioni per la produzione di chip e la ricerca sui semiconduttori siano state autorizzate dal Congresso, l’ammontare del finanziamento deve ancora essere deciso. L’associazione di imprese spera di ricevere finanziamenti significativi sotto forma di sovvenzioni o crediti d’imposta per recuperare quote di mercato.

La richiesta formale arriva in mezzo ad una carenza globale di chip, che ha ostacolato l’industria automobilistica e, in particolare, le popolari console di gioco.

Per quanto riguarda TSMC, EETimes rivela che, a differenza delle aziende statunitensi, il principale fornitore di chip di Apple sta raccogliendo 9 miliardi di dollari dalle obbligazioni per espandere la produzione. La società ha approvato la creazione di una filiale da 186 milioni di dollari in Giappone per espandere la ricerca sui materiali per i chip tridimensionali.

Inoltre, TSMC prevede di aprire un nuovo stabilimento di produzione in Arizona.

PUBBLICITÀ

Il produttore di chip sta attualmente cercando di soddisfare una domanda senza precedenti che supera la sua capacità di produzione. La carenza di chip non ha gravemente colpito Apple poiché TSMC le dà la priorità su altri clienti come Microsoft, Sony, Volkswagen e Toyota perché detiene ordini molto più grandi.

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button