macOS

Safari per Mac adesso supporta la riproduzione di video WebM

11 anni dopo il suo lancio, Apple ha aggiunto il supporto per il formato WebM su Safari.

macOS Big Sur 11.3 Beta 2, disponibile per sviluppatori e beta tester, introduce il supporto per la riproduzione di video WebM su Safari. Il formato è stato rilasciato ben 11 anni fa.

PUBBLICITÀ

WebM è un formato video progettato per essere un’alternativa senza royalty al codec H.264 utilizzato nel formato MP4. Il formato consente di avere file video di piccole dimensioni senza sacrificare eccessivamente la qualità e può essere riprodotto con poca potenza di elaborazione, rendendolo ideale per pagine Web e browser.

WebM è stato lanciato da Google nel 2010, ma non è mai stato supportato in Safari. Ciò significa che gli utenti di Safari sono stati costretti a scaricare i contenuti WebM e riprodurli in un lettore multimediale compatibile, o semplicemente utilizzare un altro browser come Google Chrome o Mozilla Firefox.

Oggi, questo è tra i formati video più di nicchia, utilizzato principalmente su siti come imageboard e forum.

Nel 2010, Steve Jobs dichiarò che WebM fosse “un disastro” e “non pronto per la prima serata”. Non è chiaro perché Apple abbia finalmente considerato WebM un formato che vale la pena supportare 11 anni dopo il suo lancio, ma potrebbe essere in parte dovuto al fatto che la società sostiene ufficialmente il codec H.264.

WebM ha anche un progetto gemello chiamato WebP per le immagini. L’anno scorso, Apple ha aggiunto il supporto per WebP in Safari 14, quindi ha senso che la società abbia finalmente introdotto il supporto per il suddetto formato video. Il supporto per questo formato sembra ancora non essere disponibile su iOS, ma alla luce di questi sviluppi non sarebbe sorprendente se Apple aggiungesse il supporto anche su iOS.

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button