Brevetti

La porta Lightning degli iPhone potrebbe essere sostituita da una porta MagSafe con tanti vantaggi

E' troppo presto per parlare di iPhone senza porte e connettori: non succederà nemmeno nei prossimi anni, tuttavia Apple potrebbe apportare una bella modifica sui prossimi modelli, introducendo una porta MagSafe sugli iPhone com'era precedentemente sui MacBook

Non tutti i brevetti di un’azienda vengono effettivamente implementati sui prodotti che andrà a realizzare tuttavia quelli di Apple sono sempre interessanti da studiare perchè potrebbero anticiparci la direzione in cui si muoverà l’azienda nei prossimi anni.

Con gli iPhone 12, Apple ha introdotto la ricarica MagSafe attraverso dei connettori circolari da apporre sul retro degli smartphone ma in futuro anche la classica ricarica tramite il cavo potrebbe diventare MagSafe.

Apple non è nuova a questa tecnologia: come in molti ricorderete, infatti, i MacBook di qualche anno fa avevano una porta MagSafe al posto dell’attuale USB-C. Il cavetto di ricarica andava a connettersi magneticamente alla porta e questo permetteva di avere diversi vantaggi come la facilità di collegamento e l’impossibilità di inciampare nel cavo in quanto quest’ultimo riusciva a staccarsi, senza scaraventare il computer sul pavimento.

Rispetto all’attuale porta Lightning, l’implementazione di una porta MagSafe su iPhone potrebbe rendere il dispositivo più impermeabile, andando a “chiudere” il foro d’entrata, potrebbe rendere più semplice il collegamento, evitare che lo smartphone possa cadere inciampando nel cavo e creerebbe una maggiore armonia con il sistema di ricarica wireless.

Secondo quanto riferito da Kuo, gli iPhone privi di qualsiasi porta non sono negli attuali programmi di Apple, neppure per i prossimi anni. Una porta magnetica però, sarebbe realmente una buona idea da tenere in considerazione.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button