PUBBLICITÀ
Apple

Apple ha già licenziato Garcia Martinez, l’esperto di pubblicità che aveva lavorato in Facebook

E' durato "come un gatto in tangenziale" il neo-assunto Antonio Garcia Martinez, esperto di pubblicità che avrebbe dovuto occuparsi di App Store e Apple News

Non ha nemmeno messo piede in Apple che è già stato licenziato. Stiamo parlando di Antonio Garcia Martinez, l’esperto di pubblicità che aveva lavorato in Facebook e che era appena stato assunto dall’azienda californiana.

Martinez avrebbe dovuto occuparsi sia della pubblicità in App Store che all’interno di Apple News ma è stato licenziato a causa di pensieri sessisti e misogini espressi all’interno della sua autobiografia “Chaos Monkeys”, pubblicata nel 2016, in cui mostrava repulsione verso le donne che lavorano nelle aziende tecnologiche.

La conferma arriva direttamente da Apple:

In Apple abbiamo sempre cercato di creare un ambiente di lavoro inclusivo ed accogliente in cui tutti vengono rispettati ed accettati. Un comportamento che sminuisce o discrimina le persone per quello che sono non è ben accetto qui.

Sono stati proprio alcuni dipendenti Apple a presentare una petizione in cui veniva fatto presente all’azienda di quali fossero i pensieri di Martinez sulle donne. Nel libro infatti si può leggere:

La maggior parte delle donne della baia sono deboli, coccolate ed ingenue nonostante le loro pretese di mondanità, sono piene di merda. Hanno il loro femminismo autosufficiente e si vantano incessantemente della loro indipendenza, ma la realtà è che, se venisse un epidemia di peste o un’invasione straniera, diventerebbero un bagaglio inutile che scambieresti per una scatola di cartucce per fucile o una tanica di diesel.

Malgrado il fatto che Martinez abbia contribuito alla realizzazione della piattaforma pubblicitaria che genera miliardi di dollari ogni anno a Facebook, la sua attitudine l’ha portato fuori da Apple in pochissimi giorni.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button