PUBBLICITÀ
MacNotizie

Disponibile Parallels 17, per eseguire Windows 11 sui Mac M1

La versione virtualizzata del prossimo sistema operativo di Microsoft sbarca su macOS grazie a Parallels 17, già acquistabile.

Windows 11 sta per arrivare anche su… Mac (anche quelli privi di Boot Camp). La versione 17 di Parallels Desktop consentirà agli utenti Mac di utilizzare il nuovo sistema operativo di Microsoft, sia su macchine con chip Intel che su quelle con Apple M1. E per chi non ha voglia di attendere la release ufficiale di Windows 11 (prevista per ottobre, più o meno), c’è anche la possibilità di provare le preview.

Come fanno notare i colleghi di The Verge, gli utenti che utilizzano Mac con processore Apple M1 potranno emulare unicamente i sistemi operativi basati su ARM. In sintesi, per chi vorrà eseguire una versione virtualizzata di Windows 11 sui Mac M1, sarà come utilizzare Windows su una qualsiasi altra macchina con architettura ARM.

Per quanto riguarda le novità rispetto alla versione precedente, Parallels 17 – ora una universal app – garantisce prestazioni di DirectX 11 superiori fino al 28% e tempi d’avvio più veloci del 33% per Windows 10 su ARM Insider Preview, tra le altre cose. E ovviamente non manca il supporto a macOS Monterey.

Le applicazioni grafiche Windows a intenso utilizzo di risorse possono essere eseguite in modo fluido senza rallentare il Mac. Esegui applicazioni quali Microsoft Office, Visual Studio, SQL Server, PowerBI, AutoCAD, MetaTrader e migliaia di altre. Cimentati nei tuoi giochi preferiti eseguibili solo su Windows sul Mac.

Di seguito le tre versioni di Parallels 17 con relativi prezzi (qui potete scaricare la versione di prova gratuita):

  • Standard Edition: 79,99 euro
  • Pro Edition: 99,99 euro all’anno
  • Business Edition: 99,99 euro all’anno

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button