PUBBLICITÀ
AppleNotizie

Apple posticipa a gennaio 2022 il rientro dei dipendenti nei suoi uffici

Le varianti del COVID-19 spaventano e l'azienda di Cupertino ha deciso di procedere con maggiore cautela.

Inizialmente previsto per ottobre, dopo la decisione presa solo un mese fa, Apple ha posticipato il ritorno negli uffici dei suoi dipendenti. Le regolari attività dovrebbero riprendere “solo” durante la prima parte del prossimo anno.

La notizia è stata riportata da Bloomberg, secondo cui l’azienda di Cupertino avrebbe inviato un nuovo memo ai suoi dipendenti per confermare lo slittamento del ritorno negli uffici, probabilmente a gennaio 2022. La disposizione, come prevedibile, riguarda l’aumento dei casi di COVID-19 negli Stati Uniti d’ America (e non solo).

Il gigante tech ha inoltre chiuso temporaneamente le porte del suo store della città di Charleston, nella Carolina del Sud, dopo che in 20 tra i membri dello staff sono risultati positivi al Coronavirus o sono stati esposti allo stesso.

Le varianti del COVID-19 (come la Delta), nonostante la campagna vaccinale, sono fonti di preoccupazione. Per questo motivo Apple, al pari di altre aziende, ha scelto di posticipare il rientro negli uffici dei suoi dipendenti.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button