MacNotizie

Come Apple nasconderà la tacca dei MacBook Pro nelle immagini pubblicitarie

"La tacca c'è, ma non si vede", ma solo con alcuni sfondi.

All’evento Unleashed del 18 ottobre (che potete seguire insieme a noi con il LIVEBlog e/o la diretta YouTube), Apple dovrebbe presentare il tanto vociferato MacBook Pro di nuova generazione. La principale novità estetica? La tacca sul display.

PUBBLICITÀ

Come su iPhone a partire dal 2017 (iPhone X), la tacca consentirà ad Apple di ridurre le spessore delle cornici senza dover però compromettere la fotocamera FaceTime e i vari sensori, tra cui quello per il TrueTone. Il Face ID, purtroppo, dovrebbe mancare. Ricordiamo però che ci muoviamo sempre nel campo dei rumor, quindi bisognerà attendere le 19:00 del 18 ottobre per spazzare via ogni dubbio.

L’ultima indiscrezione sui nuovi MacBook Pro da 14 e 16 pollici è ancora una volta del leaker Ty98 (che ha detto la sua anche sui MacBook Air del 2022), secondo cui l’azienda di Cupertino ricorrerà ad uno stratagemma per nascondere la tacca nelle immagini pubblicitarie che nelle prossime ore faranno capolino sul web.

Oggi ho visto la confezione e la parte superiore del wallpaper utilizzato è scura. Se non si guarda con attenzione, non si riesce a vedere la tacca.

Quella del wallpaper per rendere meno evidente un determinato particolare è una soluzione adottata già in passato. Pensate a quanto fatto da diversi brand per mimetizzare il foro sul display degli smartphone oppure dalla stessa Apple con la tacca di iPhone XS, ad esempio.

Apple iPhone XS

Un altro modo, più intelligente, per nascondere il Notch potrebbe essere questo:

Sostanzialmente la barra di stato verrebbe divisa in due parti con elementi alla sinistra ed elementi alla destra del Notch, rigorosamente su sfondo nero.

Commenti sulla possibile strategia di marketing di Apple per i suoi nuovi MacBook Pro?

PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button