iOS 15

iOS 15.2 beta 2: Ecco tutte le Novità in un solo articolo

La nuova versione del firmware rilasciata il 9 Novembre da Apple è davvero molto interessante. Queste sono tutte le novità della beta 2 di iOS 15.2

Nella giornata di ieri, è stato rilasciato iOS 15.2 beta 2 per gli sviluppatori e le novità incluse in questa versione del firmware sono diverse.

PUBBLICITÀ

Andiamo ad analizzare, in un solo articolo, tutte le novità che siamo riusciti a trovare fin ora. Come sempre, l’articolo è in costante aggiornamento, vale a dire che qualora troveremo nuove funzioni provvederemo subito ad aggiungerle all’elenco.

Contatto Erede

E’ una novità che venne presentata a Giugno da Apple durante la WWDC21. Si tratta della possibilità di impostare una persona di fiducia, la quale avrà accesso all’Apple ID di un’altra persona dopo la sua morte.

Si tratta di una sorta di “eredità digitale” in quanto la persone designata avrà la possibilità di accedere alle foto, ai messaggi, le note, i file, i contatti, gli eventi del calendario, i backup del dispositivo e tutte le app. L’unica cosa che resterà inaccessibile sarà il Portachiavi di iCloud, dove sono salvate tutte le password di login ai vari servizi.

ios 15.2 contatto erede

L’opzione Legacy Contact può essere attivata da Impostazioni > Il tuo Profilo > Password e Sicurezza.

Sicurezza delle Comunicazioni

Lo avevamo già annunciato qualche settimana fa, ma adesso la funzione risulta attiva a tutti gli effetti. Si tratta di un’opzione di sicurezza attivabile sugli iPhone dei minori attraverso il Controllo Parentale.

L’app Messaggi diventerà in grado di rilevare la presenza di nudità all’interno di immagini inviate o ricevute, allertando subito i genitori.

Miglioramenti per l’App Dov’è

L’AirTag è un dispositivo piccolo, economico ma davvero molto potente. Ha già aiutato a ritrovare perfino automobili e motociclette rubate malgrado il suo vero scopo sia soltanto quello di tracciare gli oggetti, senza nemmeno un GPS.

PUBBLICITÀ

Come in tutte le cose belle, c’è un risvolto della medaglia che prevede un utilizzo improprio dell’AirTag per pedinare e tracciare la posizione di un’altra persona. AirTag è dotato di misure di sicurezza in grado di allertare “la vittima” ma con iOS 15.2 beta 2 le cose migliorano ulteriormente.

ios 15.2 dove

Aprendo l’app Dov’è, nella sezione Oggetti, troveremo una nuova sezione chiamata “Oggetti che possono tracciarmi”. Toccando questo pulsante, gli utenti potranno ricercare tutti gli oggetti nelle vicinanze, come degli AirTag per l’appunto, che potrebbero essere utilizzati da altri per conoscere la propria posizione.

Se viene rilevato un oggetto, Apple mostrerà le istruzioni su come trovarlo e disabilitarlo.

Apple inoltre, ha aggiunto una nuova opzione “Aiuta a restituire gli oggetti smarriti” che è una piccola evoluzione del precedente “Identifica oggetto trovato”. Questa volta non sarà necessario avvicinare il telefono all’AirTag trovato perchè potremo avviare la scansione di tutti gli oggetti nelle vicinanze ed il dispositivo apparirà in elenco. Apple poi fornisce istruzioni su come contattare il proprietario.

Aggiunto lo Store nell’app TV

In passato Apple vendeva qualsiasi contenuto multimediale attraverso iTunes. Quando l’app è stata rimossa su macOS, le app dei singoli servizi si sono evolute al fine di diventare più complete possibili. Ad oggi tuttavia, per acquistare o noleggiare un film bisognava utilizzare ancora l’applicazione iTunes Store su iOS. Con iOS 15.2 beta 2 le cose cambiano e l’applicazione TV, nuovo centro nevralgico di tutti i contenuti video, guadagna il tab “Store” dal quale si possono effettuare acquisti e noleggi di film, proprio come su iTunes.

Su iPadOS 15.2 beta 2 invece, l’app TV è stata completamente ridisegnata oltre all’aggiunta dello Store.

Modalità Dark permanente nell’applicazione Mappe

Se pensate che i colori vivaci diurni dell’applicazione Mappe siano troppo sgargianti e fastidiosi mentre siete alla guida, Apple adesso offre la possibilità di attivare e mantenere sempre attiva la modalità notturna. Se la vostra auto è dotata di un display molto grande, l’eccessiva luminosità durante l’utilizzo delle mappe poteva dar fastidio, a differenza dei colori Dark.

Nascondi la mia email nell’app Mail

Si tratta di una funzione disponibile soltanto con iCloud+, quindi per tutti gli utenti che pagano un abbonamento iCloud, anche quello da 0,99€ al mese.

PUBBLICITÀ

La funzione permette di generare degli indirizzi email casuali ma univoci con la possibilità di inoltrare le email in entrata alla propria casella di posta reale. In questo modo, potrete iscrivervi ad un servizio senza far memorizzare su database esterni il vostro indirizzo email.

L’integrazione in Mail rende tutto più facile. Basterà cliccare sul campo “Da:” e vi comparirà l’opzione “Nascondi la mia e-mail”. Un solo tap e verrà automaticamente generata una mail casuale per voi.

Ogni email casuale generata per voi può essere eliminata in qualsiasi momento rendendola non più disponibile. In questo caso, chiunque proverà a rispondere, non riuscirà a consegnarvi più alcun messaggio (e non potrà intasarvi la casella di spam o newsletter).

Migliora la riparabilità degli iPhone 13

Apple aveva integrato un controllo all’interno del firmware che non permetteva a terze parti di riparare i display degli iPhone 13 danneggiati. In particolare, chi provava ad effettuare una sostituzione, si ritrovava con il FaceID non più funzionante. A partire da iOS 15.2 beta 2, Apple è tornata indietro sui suoi passi, rimuovendo questo controllo di sicurezza. Adesso è possibile sostituire gli schermi degli iPhone 13 anche presso terze parti senza compromettere l’uso del Face ID.

Nuovo tasto per Attivare/Disattivare le Macro

Per chi ha disattivato la modalità Macro in Impostazioni > Fotocamera > Macro automatica, adesso apparirà un simbolo all’interno dell’applicazione fotocamera quando ci si avvicina molto ad un oggetto. Sostanzialmente questo simbolo, colorato di giallo, indica che la Macro è attiva ed è possibile disattivare la funzione semplicemente toccando l’icona.

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button