AirTag

Con iOS 15.4, Apple aggiorna l’AirTag con misure di sicurezza per evitare il tracciamento indesiderato

Tanti piccoli accorgimenti in arrivo sia all'interno di iOS che nel firmware degli AirTag: misure di sicurezza che eviteranno un uso improprio del dispositivo

Apple ha appena pubblicato un nuovo comunicato stampa attraverso il quale avvisa gli utenti di alcuni cambiamenti ed aggiornamenti relativi all’AirTag per prevenire il tracciamento di persone, cosa che costituisce il reato di stalking.

PUBBLICITÀ

Gli AirTag sono dispositivi economici e rivoluzionari, nati per essere abbinati ad accessori al fine di riuscire a ritrovarli facilmente attraverso un network costituito da più di un miliardo di persone in tutto il mondo.

Apple ha raccolto centinaia di testimonianze relative all’AirTag, grazie al quale gli utenti di tutto il mondo sono riusciti a ritrovare gli oggetti abbinati. Alcune persone tuttavia, hanno utilizzare gli AirTag per commettere dei reati come lo stalking o furti di beni ed Apple ha deciso di impegnarsi seriamente nel prevenire tutto questo.

Lavorare con le forze dell’ordine

Ogni AirTag ha un numero di serie e quando viene attivato viene anche abbinato al proprio Apple ID. Apple si impegna a fornire alle forze dell’ordine tutti i dati per risalire al proprietario dell’AirTag che ha deciso di utilizzare impropriamente per commettere un reato.

Novità incluse in iOS 15.4 per la sicurezza di AirTag e la Rete Dov’è

  • Nuovi avvisi sulla privacy durante la configurazione di un AirTag: Si tratta di una nuova schermata che apparirà sullo schermo di configura un AirTag abbinandolo per la prima volta al proprio iPhone (ed al proprio ID Apple). Tra le nuove informazioni si leggerà chiaramente che gli AirTag sono nati per tracciare i propri effetti personali (oggetti) e non per tracciare persone senza consenso perchè questo costituisce un reato. AirTag è inoltre progettato per proteggere le vittime di stalking o di furti, condividendo con le forze dell’ordine tutti i dati in possesso di Apple relativi ai proprietari del dispositivo.

  • Risoluzione dei problemi di avviso con AirPods: Anche le AirPods, con un recente aggiornamento, includono funzionalità simili agli AirTag e quando le cuffie vengono dimenticate nell’auto di un amico, quest’ultimo visualizzava sul suo smartphone il messaggio “un accessorio sconosciuto si sta muovendo con te”. Con un aggiornamento, Apple farà apparire correttamente il nome delle AirPods anzichè “accessorio sconosciuto”. Nessun problema invece per gli AirTag che vengono già notificati correttamente.

Miglioramenti software in arrivo

  • Rilevamento di precisione: I nostri AirTag possono essere ritrovati con il rilevamento di precisione che permette di far apparire una freccia sullo schermo degli iPhone 11, 12 e 13 che si muove insieme a noi fino a quando non ci avviciniamo al dispositivo. A breve sarà possibile visualizzare questa freccia anche per ritrovare l’AirTag di uno sconosciuto che è stato utilizzato per tracciare i nostri spostamenti. Così sarà più facile trovarlo e disattivarlo, contattando infine le forze dell’ordine.
  • Notifica interattiva con suono: Quando l’AirTag di uno sconosciuto inizia a suonare perchè si sta muovendo insieme a voi, adesso arriverà anche una notifica sullo schermo dalla quale potremo riprodurre un suono o utilizzare il rilevamento di precisione. Questo aiuterà, qualora l’AirTag si trovasse in una posizione in cui non è possibile ascoltare il suono, di riuscire ad individuarlo ugualmente con altri sistemi visivi.
  • Perfezionamento della logica di avviso di rilevamento indesiderato: Il sistema di Apple per avvertire gli utenti quando un AirTag sconosciuto si muove insieme a noi utilizza degli algoritmi sofisticati ma a breve Apple li aggiornerà al fine di ridurre i tempi ed avvisare in anticipo della presenza di un AirTag indesiderato.
  • Ottimizzazione del suono di AirTag: Attualmente gli utenti iOs che ricevono un avviso di tracciamento indesiderato, possono riprodurre un suono per aiutarli a ritrovare l’AirTag sconosciuto. A breve Apple regolerà la sequenza dei toni per utilizzare suoni più forti al fine di rendere il dispositivo più facilmente individuabile.

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button