Notizie

I dipendenti Apple chiedono maggiore flessibilità per il rientro in ufficio

Alcuni dipendenti Apple sono contrari al ritorno al lavoro in presenza.

All’inizio di questo mese, Apple ha fatto tornate i propri dipendenti al lavoro presso l’ufficio aziendale in un formato ibrido. Il processo è stato graduale.

PUBBLICITÀ

Attualmente sono in ufficio un giorno alla settimana, ma secondo la politica aziendale, entro il 23 maggio i dipendenti dovranno essere in ufficio almeno tre giorni alla settimana.

Tuttavia, alcuni dipendenti hanno formato un nuovo gruppo chiamato “Apple Together”, con l’obiettivo di difendere il benessere e i diritti dei dipendenti. In una lettera indirizzata alla leadership dell’azienda, il gruppo chiede maggiore flessibilità riguardo il ritorno in ufficio.

Nella lettera i dipendenti elencano una serie di motivazioni per cui il lavoro a distanza dovrebbe essere ancora un’opzione:

Diciamo a tutti i nostri clienti quanto sono eccezionali i nostri prodotti per il lavoro a distanza, ma noi stessi non possiamo usarli per lavorare a distanza? Come possiamo aspettarci che i nostri clienti lo prendano sul serio? Come possiamo capire quali problemi di lavoro a distanza devono essere risolti nei nostri prodotti se non facciamo questa esperienza?

Ma non è tutto. La lettera cita anche come il pendolarismo sia “un’enorme perdita di tempo oltre che di risorse sia mentali che fisiche”.

Apple Campus Austin

Inoltre, il gruppo cita anche una famosa frase di Steve Jobs: “Non ha senso assumere persone intelligenti e poi dire loro cosa fare. Assumiamo persone intelligenti in modo che possano dirci cosa fare”.

Eccoci qui, le persone intelligenti che hai assunto e ti stiamo dicendo cosa fare: non esiste una soluzione valida per tutti, decidiamo come lavorare al meglio e lasciaci fare il miglior lavoro della nostra vita.

Cosa ne pensate?

PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button