Notizie

Termina la battaglia legale tra Apple e Gizmodo

E’ ormai trascorso più di un anno dall’inizo del contenzioso che vedeva il colosso Apple accusare Gizmodo di aver diffuso le immagini di quello che all’ora era il nuovo iPhone 4 prima della sua presentazione ufficiale. Ora, finalmente, la corte si è pronuncianta mettendo la parola fine al “caso” che la scorsa estate fece tanto scalpore, rovinando in parte la sorpresa preparata dall’azienda di Cupertino.

Ricordiamo, per chi non lo sapesse, che prima della presentazione della quarta generazione del melafonino un ingegnere della società, malauguratamente perse il proprio dispositivo (all’epoca ancora in fase di test) in un bar. Alcuni ragazzi, dopo aver trovato il prototipo, contattarono immediatamente Gizmodo, che non si lasciò sfuggire l’occasione e acquistò il prototipo, diramando sul web foto e video del dispositivo che fecero il giro del mondo, anticipando i dettagli sull’estetica del prodotto ma soprattutto sull’hardware montato dal melafonino. Il team legale di Jobs ha subito denunciato sia i ragazzi che avevano rinvenuto il device, sia Gizmodo che lo aveva comprato. L’accusa per loro era di “appropriazione indebita” (anche se all’inizio si era parlato addirittura di furto!).

Tuttavia, la decisione presa oggi dal tribunale scagiona Gizmodo e lo assolve in quanto non avrebbe commesso alcun crimine. Il team si dichiara felice ed esprime la sua gioia per un caso che ” fa ormai parte del passato”.

 Via | ActualidadiPhone

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!