Notizie

Il senatore Bob Casey ha richiesto ad Apple di eliminare dallo store un’app per creare patenti false

L’applicazione – disponibile gratuitamente su App Store da quasi due anni – è stata al centro di un lungo dibattito che ha visto coinvolti da una parte la società californiana e dall’altra  il senatore della Pennsylvania Casey, dopo la richiesta scritta presentata da quest’ultimo, come confermato dalla Coalition for a Secure Driver’s License. Alla base dell’intervento vi sarebbe la paura che, agevolando la contraffazione di patenti, l’applicazione possa recare gravi rischi, come ad esempio il furto d’identità e l’acquisto di tabacco o alcolici da parte di minorenni.

Non è la prima volta che il sistema di revisione di Apple per controllare applicazioni pubblicate su App Store venga messo in discussione da varie figure politiche. Tuttavia in questo caso vi è l’aggravante che – stando a quanto riportato dalla Coalition for a Secure Driver’s License –  la richiesta di prendere un provvedimento era già pervenuta nelle sedi di Cupertino da diverso tempo.

Lo scorso Aprile, infatti, la Coalizione aveva inviato una lettera direttamente a Scott Forstall per richiedere l’eliminazione dell’applicazione, senza tuttavia ricevere alcuna comunicazione a riguardo. Adesso, con l’intervento del senatore Casey, secondo il quale l’applicazione è in grado di recare danni potenzialmente molto grandi alla sicurezza nazionale, si attende un’azione da parte di Apple, che probabilmente non tarderà ad arrivare.

 Via | MacRumors

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!