Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Secondo un nuovo report, un dirigente Apple si trova in Israele per l’acquisto di Anobit
Notizie

Secondo un nuovo report, un dirigente Apple si trova in Israele per l’acquisto di Anobit 

Come vi abbiamo riportato ieri in un articolo, secondo Calcalist, un quotidiano economico pubblicato in Israele dal gruppo Ahronoth Yedioth, Apple sarebbe prossima ad acquisire Anobit, una società israeliana specializzata nella produzione di chip per le schede di memoria. Oggi un report dello stesso giornale, rivela che il dirigente senior di ricerca e sviluppo Apple, Edward H. Frank, è già in viaggio in Israele.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Apple sarebbe prossima a spendere una cifra intorno ai 400/500 milioni di dollari per acquistare Anobit e mettere le mani sulla tecnologia Memory Signal Processing che permette di sviluppare dei chip con una maggiore resistenza. L’acquisto potrebbe però essere mirato per la costruzione di un nuovo centro di ricerca e sviluppo.

Edward H. Frank si troverebbe perciò in Israele alla ricerca di un centro di sviluppo per Apple, una scelta adottata già da altre aziende come  Intel, Google, IBM, Microsoft, Qualcomm, Broadcom, Yahoo!, eBay e Huawei per citarne alcune. Frank, membro del consiglio della Carnegie Mellon University, starebbe organizzando riunioni con le maggiori start-up israeliane alla ricerca di qualcosa che possa stupire la società californiana.

I giornalisti Assaf Gilad e Meir Orbach pensano che oltre alla Anobit, Apple potrebbe essere interessata ad altre piccole aziende locali specializzate in soluzioni innovative per quanto concerne lo storage flash, tecnologie capaci di ridurre il costo della memorizzazione di dati su chip e che tendono ad allungare la vita degli stessi supporti.

Tra le aziende prese in considerazione ci sarebbero XtremIO, che sviluppa sistemi di storage server-based, la sua rivale KaminarioDensBits, specializzata nell’elaborazione di segnali di controllo atti a migliorare il funzionamento dei chip di memoria flash dei processori.

Via | 9to5Mac

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.