Concorrenza

La crisi di RIM è inarrestabile, l’azienda vale meno del solo App Store di Apple

Il solo App Store di Apple vale più dell’intera società produttrice di BlackBerry. Questo è un chiaro segno di come il valore sul mercato della compagnia di Waterloo stia inesorabilmente precipitando.

PUBBLICITÀ

Sulla base delle azioni rilevate Lunedì dall’analista  Brian S. Hall, RIM ha un valore di circa 7,04 miliardi dollari, mentre l’App Store ha un valore di circa 7,08 miliardi dollari. La crisi di Research In Motion è nata dopo l’ascesa dei dispositivi iOS ed Android, che hanno conquistato oltre che i consumer, anche l’utenza business.

La situazione si è aggravata qualche mese fa, dopo il grave blackout dei servizi BlackBerry, che ha costretto il CEO di RIM a scusarsi regalando applicazioni agli utenti inferociti. Inoltre i titoli sono crollati anche a causa dei ritardi sul lancio del BlackBerry 10, un aggiornamento del sistema operativo che avrebbe potuto risollevare la situazione.

Gli analisti invece danno ormai per spacciata la compagnia canadese, che non è riuscita a creare un prodotto competitivo al passo con i dispositivi concorrenti. Forse RIM sarà comprata da qualche altra azienda, magari la Microsoft che in questo modo potrà produrre in proprio gli smartphone Windows Mobile, ma perché spendere 7 miliardi di dollari se il valore potrebbe scendere ancora?

Via | CultOfMac

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button