Notizie

Nokia: la transizione a Windows Phone inciderà su gran parte del bilancio del 2012

Il presidente di Nokia, Jorma Ollila, nella giornata di Mercoledì ha affermato ad una televisione finlandese che la transizione a Windows Phone inciderà nei risultati per gran parte del 2012.

 

Nokia ha registrato un crollo del 73 per cento degli utili la settimana scorsa dopo aver venduto un solo milione di suoi Lumia Windows Phone durante i due mesi di commercializzazione degli stessi nel quarto trimestre 2011. Al moneto la compagnia finlandese ha deluso gli analisti che si aspettavano un ritorno all’utile nei primi mesi del 2012.

I commenti di Olilla sembrerebbero suggerire che la società si aspetta che le vendite di Windows Phone registrino un incremento modesto quest’anno.

Nokia ha già sopportato una transizione di un anno dal momento dell’annuncio dell’abbandono della propria piattaforma Symbian e del conseguente accordo con Microsoft siglato nello scorso Febbraio.

Durante questo periodo, Nokia ha perso il titolo come il più grande produttore di smartphone al mondo. Secondo le stime di Strategy Analytics, la società finlandese ha venduto 28,3 milioni di smartphone nel quarto trimestre del 2010 e solo 19,6 milioni nel quarto trimestre del 2011. In confronto, Apple ha registrato una notevole impennata durante lo stesso periodo, passando da 16,2milioni nel Q4 2010 per un record di 37 milioni nel corso dell’ultimo trimestre del 2011.

Il presidente, che si dimetterà a maggio, resta ottimista sul fatto che Nokia e Microsoft saranno in grado di rompere l’attuale predominio di Apple e Google nel mercato degli smartphone.

Nokia ce la farà, i segnali sono del tutto evidenti”, ha detto Ollila. “Nessuno dei sistemi operativi mobili è decollato in fretta. Ci vorrà del tempo, come abbiamo visto, e come ci si aspettava. Se proviamo a dare uno sguardo ampio, vedremo che i questi tre sistemi operativi domineranno nel prossimo futuro la scena e ciascuno di loro avrà un produttore forte, e Nokia ha una buona possibilità di essere uno di questi tre”, ha continuato.

Sicuramente encomiabile l’ottimismo del presidente Nokia, dal canto nostro i risultati non stanno certamente premiando lo sforzo considerevole della casa finlandese. E’ vero che per tutti la partenza è stata difficoltosa, ma quella di Nokia sembra essere particolarmente incerta. Ce la farà? I prodotti e l’esperienza sicuramente non mancano.

Via |  AppleInseider

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button