Google presenta Bouncer, lo strumento che rigetta le applicazioni Android infette

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Hiroshi Lockheimer, Vice Presidente della divisione Android di Google, ha esposto i dettagli sul processo di ricerca di malware all’interno dell’Android Market che continua dall’anno scorso. Bouncer, così è chiamato il novo strumento antimalware, dovrebbe essere in grado di garantire un maggiore livello di sicurezza per gli utenti Android.

Bouncer è la piattaforma che esegue automaticamente la scansione delle applicazioni appena pubblicate sul Market e contemporaneamente di quelle già presenti sullo store digitale. La routine prende in considerazione il codice delle applicazioni, cercando di capire se il comportamento di queste può essere dannoso oppure no.

Questa specie di “buttafuori” svolge il suo lavoro in maniera del tutto trasparente agli sviluppatori e a tutti gli utenti del sistema operativo mobile di Google. La scansione viene effettuata in background e se Bouncer rileva qualcosa di sospetto, l’applicazione viene rigettata dallo store.

Le dichiarazioni di Hiroshi Lockheimer arrivano dopo che un report di Symantec ha illustrato come un nuovo malware  potrebbe aver infettato ben 5 milioni di dispositivi. Lockheimer ha risposto dicendo che nell’ultimo anno vi è stato un crollo del 40% sul numero di applicazioni potenzialmente dannose all’interno dell’Android Market.

Lockheimer ha poi evidenziato le ulteriori misure di sicurezza messe a disposizione da Andorid come il sandboxing, che prevede il superamento di alcuni permessi prima del download di un’applicazione, e la possibilità di Google di rimuovere in remoto le applicazioni etichettate successivamente come potenzialmente dannose.

Via | Electronista

Hiroshi Lockheimer, Vice Presidente della divisione Android di Google, ha esposto i dettagli sul processo di ricerca di malware all’interno dell’Android…

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.