Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

ARM punta tutto sui processori a 64 bit e potrebbe iniziare la collaborazione con AMD
Notizie

ARM punta tutto sui processori a 64 bit e potrebbe iniziare la collaborazione con AMD 

La società britannica ARM Holdings ha presentato la sua nuova linea di processori a 64 bit dedicandosi in modo particolare a smartphone potenti e dispositivi server. L’ultima novità è che anche AMD potrebbe iniziare a sfruttare questa nuova gamma di processori.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Le nuove  CPU a 64 bit saranno denominate ARMv8 e per ora si conosco solo pochi dettagli. Atlas e Apollo, questo il nome in codice dei processori che eseguiranno anche codice a 32 bit, scritto per i precedenti processori ARM, garantendo però il massimo delle prestazioni in modalità 64 bit.

Sono pochi i dettagli rilasciati dall’azienda che lo scorso Novembre 2011 ha comunicato al mondo i suoi prodotti in fase di sviluppo. Il target di questi processori è sicuramente alto puntando direttamente a super-smartphone, ma anche a dispositivi server e probabilmente desktop e notebook.

ARM è da anni nel mondo dei processori, disegnando l’architettura di quest’ultimi e affidandone la costruzione a terzi. Tra i suoi clienti si possono vantare grandi aziende quali Texas Instruments, Qualcomm e Nvidia. Fra le altre aziende un altro grande produttore di processori sarebbe interessato a stringere una collaborazione.

Il noto produttore AMD, che da anni ha focalizzato il proprio business sull’architettura X86, potrebbe presto accordarsi con l’azienda britannica sulla creazione di una nuova linea di processori. Infatti AMD, con il sistema HSA (Heterogenus System Architecture) ha puntato su una architettura che permetterà la creazione di CPU personalizzate in base alle richieste dei partner.

Il sodalizio tra ARM e Apple è da anni consacrato con la produzione dei processori A4 e A5 per dispositivi mobili quali iPhone e iPad. La probabilità di vedere l’ARMv8 nelle future generazioni di iPhone e iPad sono elevate garantendo quindi prestazioni notevoli.

Via | Macity

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.