Fin dalla prima metà del 2008, per quattro lunghi anni la Ngmoco è stata una delle migliori aziende sviluppatrici di giochi per iOS. Titoli come Rolando, Rolando 2 e Star Defense hanno cambiato radicalmente il mercato dei videogiochi già dal 2009.

 

L’ultimo gioco degno di nota è GodFinger e risale a novembre 2010. Da quel momento infatti non ci sono stati altri titoli ugualmente di successo prodotti dalla software house.

Neanche con l’acquisto della DeNA Asian Gaming (del valore di 400 milioni di dollari) le cose sono cambiate. Neanche chi è particolarmente familiare con questa situazione è riuscito a dare una spiegazione a tutto ciò.

Questo è quanto riporta TechCrunch:

Secondo una fonte, Ngmoco recentemente ha avuto circa 30 licenziamenti. Il numero non è certamente enorme, ma tra questi licenziamenti ci sono leader di alto livello e numerosi ingegneri. Inoltre, un gioco per iOS che era in via di sviluppo è stato annullato.

Il CEO di Ngmoco Neil Young si è affrettato a dichiarare che questi licenziamenti non sono nient’altro che la conseguenza della fusione tra Ngmoco e DeNA.

Speriamo quindi che questa sia solamente una fase momentanea di transizione, e che la Ngmoco possa tornare presto a sviluppare giochi di successo come siamo stati abituati a vedere.

Via | TouchArcade