Corriere.it parla dei file dell’F.B.I su Steve Jobs tra i quali compare una possibile carica nello staff presidenziale [Video]

10/02/2012

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Come molti di voi sapranno, di recente il Federal Bureau of Investigation (FBI) ha pubblicato un file di 191 pagine riguardo il co-fondatore di Apple Steve Jobs. In queste pagine viene rivelato che l’EX-CEO sia stato considerato per un appuntamento alla Casa Bianca nel 1991.

Il documento reso pubblico è attualmente disponibile per la visualizzazione nella sua interezza sul sito ufficiale dell’FBI. Dopo aver letto questa mattina della finta bomba segnalata in casa dell’EX-CEO, il file rivela che Jobs è stato considerato per la nomina di Consigliere alle Esportazioni sotto il presidente George W. Bush nel 1991. Un approfondito livello di indagini fu condotto su richiesta della Casa Bianca.

Ricordiamo che il file, il cui autore è il notaio John Cook, include un numero insolitamente elevato di commenti sprezzanti riguardo la persona di Steve Jobs. I nomi delle persone che hanno fatto questi commenti sono stati censurati, ma comprendono numerose dichiarazioni che caratterizzano Jobs come “ingannevole”, e avere carattere morale “discutibile”.

Ecco inoltre il video della notizia riportata da Corriere.it:

Via | AppleInsider

Come molti di voi sapranno, di recente il Federal Bureau of Investigation (FBI) ha pubblicato un file di 191 pagine…

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.