Notizie scottanti nella serata che sta per andare in archivio. Pare che una delle più famose aziende produttrici di navigatori satellitari, TomTom, sia prossima a siglare un accordo con Apple per la concessione delle mappe. Si parla anche di un’acquisizione da parte dell’azienda di Cupertino, ma scopriamo insieme di cosa si tratta.

A riportare questa notizia è un report di Hans Slob, analista di Rabo Securities che parla di un possibile accordo tra Cupertino e TomTom per mappe, cartografia e applicazioni su iDevices. L’analista si sbilancia ancor di più ritenendo possibile anche la strada dell’acquisizione diretta, da parte di Apple, dell’azienda impegnata nella produzione di software e dispositivi per la navigazione assistita.

Entrambe le opinioni sono più che plausibili. Apple ha bisogno di sganciarsi da Google Maps, e se ne parla già da diverso tempo, in più TomTom trarrebbe certamente benefici da questo accordo in quanto, con l’arrivo degli smartphone e della tecnologia GPS supportata dagli stessi, ha visto un drastico calo delle vendite dei suoi dispositivi realizzati appositamente per la navigazione.

Le casse di Cupertino consentirebbero sicuramente un’acquisizione di questa portata e assicurerebbero certamente un nuovo dominio anche nel campo GPS. La diffusione della notizia ha creato una forte fiducia tra gli investitori facendo salire le azioni TomTom del ben +10%.

Via | Macity